Grave lutto nel calcio: l’allenatore devastato dalla scomparsa della sorella

Un gravissimo lutto ha colpito un noto allenatore di calcio: il tecnico tesserato dalla Fiorentina ha dovuto dire addio alla sorella.

L’ex calciatore professionista Renato Buso, oggi allenatore della Fiorentina Under 18, in queste ore sta elaborando il lutto per la scomparsa della sorella. La notizia della tragica morte della donna è stata data dalla Fiorentina sul proprio profilo Twitter ufficiale. La società infatti, si è unita al dolore del suo tesserato in questo momento di grande difficoltà: “Tutta la famiglia Fiorentina è vicina a Renato Buso, in questo momento di profondo dolore, per la scomparsa della sorella”.

Leggi anche ->Morto Alessio Allegri, tragedia su un campo della Serie C: sport in lutto

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Lutto per Renato Buso, chi è il tecnico della Fiorentina

Nato nel 1969 a Treviso e cresciuto a Montebelluna, Renato Buso ha avuto una lunga carriera da calciatore professionista che è cominciata quando aveva 16 anni. Era infatti il 1985 quando è stato acquistato dalla Juventus per fare da riserva a calciatori del calibro di Ian Rush, Spillo Altobelli e Aldo Serena. Nei 4 anni in cui ha giocato a Torino ha avuto poche possibilità di mettersi in mostra, ma è riuscito in ogni caso a mettere a segno 10 reti.

Nel 1989 entra nella storia del calcio italiano poiché passa alla Fiorentina come contropartita tecnica di Roberto Baggio, nello storico trasferimento che ha fatto infuriare tutti i tifosi della viola. A Firenze resta solamente due anni per approdare in seguito alla Sampdoria e al Napoli, squadre che in quegli anni lottavano per le posizioni di vertice. Tuttavia non riesce mai a guadagnarsi il posto da titolare, rimanendo una riserva di lusso. Negli ultimi anni di carriera milita anche alla Lazio, al Piacenza. In totale colleziona 310 presenze e 39 reti nella massima serie e conclude la sua carriera con le esperienze al Cagliari in Serie B e a Lo Spezia in Serie C.

La sua carriera da allenatore comincia proprio nello staff tecnico de Lo Spezia e continua come allenatore della Sarzanese in Serie D e della primavera della società ligure fino al fallimento della stessa. Nel 2009 viene ingaggiato come tecnico della primavera della Fiorentina e da 11 anni mantiene il posto in panchina.