Coronavirus, record di contagi: 10mila in un giorno

Emergenza Coronavirus in Italia, nuovo balzo in avanti, arriva il record di contagi: 10mila in un giorno su 150mila tamponi.

(MARTIN BERNETTI/AFP via Getty Images)

10mila contagi in un solo giorno: mai così tanti. Questa la situazione Coronavirus oggi 16 ottobre in Italia. Dunque, prosegue il lavoro di tracciamento e aumentano i tamponi effettuati. In questo modo sale anche il numero dei nuovi positivi. Sono 10.010 dunque nelle ultime 24 ore.

Leggi anche: Coronavirus, l’EMA chiarisce: “Il vaccino non risolve la pandemia”

Se da una parte c’è allarmismo, dall’altra c’è chi – come il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti – chiede di non diffondere preoccupazione immediata. “Rilevo che il Dpcm, così come le ordinanze locali più restrittive ad esso collegate, sono entrate in vigore non più tardi di 36 ore fa. Prima di fare ulteriori valutazioni occorrerà minimamente aspettare che queste nuove procedure e regole prendano corpo e si assesti il Paese”, commenta.

Leggi anche: Chiusura scuole, il Governo contro De Luca: possibile opposizione

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

10mila nuovi casi di Coronavirus in Italia: ecco dove

(MIGUEL MEDINA/AFP via Getty Images)

Al momento in Italia abbiamo 107.312 contagiati, dei quali 100.496 in isolamento domiciliare: si tratta del 93,6% totale, con una esigua percentuale che è ricoverata con sintomi e di questa poco meno del 10% è ricoverata in terapia intensiva. La preoccupazione nelle ultime 24 ore è per i 55 nuovi decessi e anche per l’aumento delle terapie intensive: sono 52 in più nelle ultime 24 ore e nel complesso ora sono 638. Non sono i dati di marzo, come va sottolineato, ma la situazione preoccupa le autorità sanitarie.

Il dato odierno dei nuovi positivi si basa su un totale di oltre 150mila tamponi effettuati, all’incirca quelli di ieri. Con 2.419 nuovi casi è ancora la Lombardia la regione che ne registra di più in un giorno, il doppio della Campania, dove comunque c’è grande preoccupazione per la costante crescita dei casi, tre volte quelli del Piemonte, al terzo posto con oltre 800 nuovi casi in 24 ore. Appena quattro le Regioni sotto quota mille contagi complessivi e solo due, Basilicata e Molise, con le terapie intensive ancora vuote.