Jole Santelli, chi era: carriera, vita privata della presidente della Calabria

Oggi è scomparsa Jole Santelli a soli 52 anni, scopriamo chi era: carriera e vita privata della deputata di Forza Italia.

Questa mattina è giunta come un fulmine a ciel sereno la notizia della prematura dipartita di Jole Santelli. Dal 15 febbraio scorso la Santelli era diventata la prima presidente donna della Regione Calabria. Sappiamo che la politica lottava da diversi anni contro un cancro, ma fino a ieri aveva lavorato senza dare alcun segnale di malessere. Pare infatti che la sua dipartita sia dovuta ad un malore improvviso avuto durante la notte.

Leggi anche ->Jole Santelli morta | scomparsa nella notte la governatrice della Calabria

La notizia della scomparsa di Jole Santelli ha chiaramente sconvolto la sua città, Cosenza e tutta la Regione Calabria. Anche il mondo della politica è rimasto scosso dalla sua dipartita improvvisa. Molti i colleghi che in questi minuti le stanno dedicando un pensiero sui social. Una delle prime è stata Maria Elena Boschi, sul cui profilo Twitter si legge: “Non dimenticheremo la passione di Jole Santelli. Una donna che, anche da avversaria politica, ha avuto il coraggio di combattere senza cercare nemici, con generosità”. Le fa eco Matteo Renzi che ha scritto: “Un pensiero commosso in memoria della Presidente Jole Santelli, una donna che ha dimostrato di essere una grande combattente”.

Leggi anche ->Jole Santelli: chi è la presidente della Regione Calabria

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Chi era Jole Santelli

Nata a Cosenza il 28 dicembre del 1968, Jole Santelli si è laureata in Giurisprudenza ed è diventata avvocato. La sua passione tuttavia era per il mondo della politica ed a partire dal 1994 s’iscrive a Forza Italia. Nel 1996 collabora con l’ufficio legislativo del Senato, mentre due anni più tardi passa a quello della Camera. Nel 2000 diventa assistente parlamentare del deputato Marcello Pera, nonché collaboratrice dell’ufficio di Giustizia del partito.

Il 2001 è l’anno del salto definitivo in politica: durante quell’anno viene eletta deputata per la prima volta. Negli anni in parlamento viene scelta come sottosegretario al Ministero della Giustizia del secondo e del terzo governo Berlusconi. Il suo incarico come deputata del Parlamento Italiano viene confermato anche nelle elezioni del 2008 ed in quelle del 2013. Proprio nel 2013 viene nominata Sottosegretario del Ministero del lavoro e delle politiche sociali.

A partire dal 2016 comincia la sua scalata verso la presidenza della Regione. Quell’anno infatti diventa vicesindaco di Cosenza e assessore alla Cultura. Incarichi che ricopre fino al 2019, anno in cui lascia il posto di vicesindaco per candidarsi alla Presidenza della Regione. Alle elezioni del gennaio 2020 vince nettamente il confronto contro l’avversario del PD e diventa la prima presidente donna della Regione Calabria.

Jole Santelli morta
Jole Santelli morta Foto dal web