Il dramma di Raffaele Sollecito: “Sono ridotto al lastrico”

In un’intervista televisiva, ripercorso il dramma di Raffaele Sollecito: “Sono ridotto al lastrico, mi hanno trattato come un mostro”.

(screenshot video)

In esclusiva su Ogni Mattina, contenitore mattutino di TV8 condotto da Adriana Volpe, c’è Raffaele Sollecito, il giovane barese finito sotto processo e infine assolto in via definitiva dalla Cassazione per l’omicidio di Meredith Kercher, la studentessa inglese uccisa a Perugia il primo novembre 2007.

Leggi anche: Raffaele Sollecito | condanna per la poliziotta che lo arrestò

La sua vicenda giudiziaria si è conclusa, ma gli strascichi sono rimasti, stando a quanto raccontato dal giovane barese, che venne messo sotto accusa insieme alla fidanzata dell’epoca, l’americana Amanda Knox. Sollecito non si nasconde e spiega di essere in difficoltà economica.

Leggi anche: Sollecito: “Persi 8 anni della mia vita”

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Raffaele Sollecito racconta il suo dramma: definito un mostro e pieno di debiti

Raffaele Sollecito

Pagherebbe ancora a caro prezzo il dazio di quelle accuse e dei debiti accumulati per sostenere quel processo, che fu anche mediatico, ha sostenuto Sollecito, che nel corso dell’intervista sottolinea come avrebbe accumulato debiti per circa 1,2 milioni di euro, ma non solo. La fama di “mostro” che quel processo gli affibbiò è difficile da scrollarsi di dosso, per molti lui e Amanda Knox sono ancora colpevoli di un delitto che secondo una sentenza della Cassazione non hanno commesso.

Si dice ridotto al lastrico Raffaele Sollecito nell’intervista e spiega che oltre a lui anche la sua famiglia è distrutta. Quindi argomenta: “Ho passato quattro anni in carcere di cui sei mesi in isolamento e  per me è assurdo sentirmi rispondere dai giudici Italiani che oltretutto c’ è un meccanismo piuttosto singolare, in Italia, dove quando devi chiedere un risarcimento ti rimandano alla corte che ti aveva condannato quindi è abbastanza complicato che abbiano un’idea diversa rispetto a quella che avevano”.

Raffaele Sollecito poliziotta arrestata