Allerta alimentare, ritirati dal commercio alcuni formaggi freschi: tutto i dettagli

Allerta alimentare per alcuni tipi di formaggi. Il Ministero della Salute ha optato per il ritiro definitivo dal commercio.

Brutte notizie per gli amanti del formaggio fresco. A quanto pare è allarme alimentare, e dal commercio ne sono stati ritirati alcuni. La faccenda ha previsto addirittura l’intervento del Ministero della Salute, che ha riscontrato nei prodotti incriminati la presenza di aflatossine. Scopriamo insieme quali sono gli alimenti in questione e che cosa contenevano.

Leggi anche->Formaggio pecorino ritirato dal mercato per rischio microbiologico

Il Ministero della Salute ha ritirato dal commercio una serie di formaggi freschi. Tutti i prodotti appartengono alla stessa ditta, il Caseificio Pascoli srl. Quest’ultimo è ubicato a Savignano sul Rubicone, in via Rubicone Dx n 220. Per i formaggi freschi del caseificio non c’è stato niente da fare, la vendita è stata momentaneamente bloccata.

Leggi anche->Allarme in Italia: vongole contaminate, arriva il ritiro

Il motivo dell’allarme è stato la presenza di aflatossine M1 nel latte utilizzato per produrre i formaggi freschi. Il rischio che si corre ingerendo gli alimenti incriminati, è dunque un rischio di tipo chimico. Le tossine sopracitate sono tra le sostanze più cancerogene esistenti. Sono il prodotto di alcuni funghi e muffe ed hanno un elevato livello di tossicità. A lungo andare, l’assunzione di aflatossine può causare irrimediabili danni al fegato, e agisce negativamente anche sul sistema immunitario.

Leggi anche->Allarme batteri fecali: nota tisana ritirata per precauzione

È necessario dunque prestare particolare attenzione agli alimenti ritirati dal commercio. I prodotti incriminati sono i seguenti. Squacquerone, Romagna Dop Squacquerone, Squacquerone di Romagna dop, Nuvola di latte, Bucciatello del Rubicone, Ricotta di siero, Bazzotto di Romagna semitenero, e Casatella.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Caseificio Pascoli srl, allarme alimentare per i loro formaggi: i lotti ritirati

I lotti ritirati dal commercio sono i seguenti.

Squacquerone. Lotto SR111/3B/02 in vaschette da 2x800g con indicata la scadenza 16/10/2020

Romagna Dop Squacquerone. Lotto SR111/1/02 in vaschette da 350g, 800g, 2x800g, e 4x800g con indicate le scadenze 16/10/2020, 17/10/2020, e 18/10/2020.

Romagna Dop Squacquerone. Lotto SR111/3/02 in vaschette da 350g, 800g, e 2x800g con indicate le scadenze 16/10/2020, 17/10/2020 e 18/10/2020.

Squacquerone di Romagna Dop. Lotto SR111/2/02 in vaschette da 300g, 350g, 800g, e 2x800g, con indicate le scadenze 15/10/2020, 16/10/2020, e 17/10/2020.

Ricotta di siero. Lotto SR111/6/2 in forme intere, con indicate le scadenze 11/10/2020, 17/10/2020, 18/10/2020, 20/10/2020, e 21/10/2020.

Nuvola di latte. Lotto SR111/5/02 in forme intere con indicata la scadenza 15/10/2020.

Casatiella. Lotto SR111/1C/02, in vaschette da 300g, 350g, 800g, e 2x800g, con indicate le scadenze 16/10/2020, 17/10/2020, e 18/10/2020.

Bucciatello del Rubicone. Lotto RS111/4/02 in forme intere con indicate le scadenze 20/10/2020 e 23/10/2020.

Bazzotto di Romagna semitenero. Lotto SR111/2B/02 in forme intere, con indicate le scadenze 20/10/2020 e 22/10/2020