Coronavirus, disponibili i vaccini Sinopharm: via alle prenotazioni online

La Sinopharm ha avviato le prenotazioni online per i propri vaccini contro il Coronavirus sia a Pechino che a Wuhan. 

La China National Pharmaceutical Group, nota anche come Sinopharm, ha avviato le prenotazioni online per i propri vaccini contro il Covid-19 sia a Pechino che a Wuhan, capoluogo della provincia dell’Hubei e primo focolaio del virus nel mondo. Sarebbero già oltre 150mila le persone che hanno fatto richiesta. Si tratta di un importante passo avanti nella corsa al vaccino contro il Coronavirus, almeno in Cina.

Leggi anche –> Coronavirus, stop al vaccino Johnson&Johnson: una “cavia” si è ammalata 

Leggi anche –> Coronavirus, 89enne si riammala e muore 

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Parte la “caccia” al vaccino targato Sinopharm

Stando a quanto riferito da fonti locali, la Sinopharm avrebbe stabilito di fornire gratuitamente il vaccino agli studenti cinesi che intendono studiare all’estero nel periodo che va da novembre a gennaio 2021. “Attribuiamo grande importanza agli studenti che studiano fuori dalla Cina e speriamo di fornire loro una protezione efficace, sicura e completa, in linea con quanto stabilito dalla legge”, ha dichiarato al Global Times una fonte vicina alla Sinopharm. Oltre a questo primo gruppo, anche gli operatori sanitari che lavorano in prima linea avranno accesso al vaccino in via prioritaria.

E, come accennato, sarebbero già oltre 152.000 le persone che hanno prenotato i vaccini e altre 747.572 avrebbero dato la propria disponibilità in tal senso proprio in questi giorni. La China National Pharmaceutical Group ha sviluppato due prodotti vaccinali, entrati nei test di fase III in 125 Paesi nel mondo. In linea con le leggi e le normative, Sinopharm ha ricevuto il via libera per l'”utilizzo di emergenza” del vaccino contro il Coronavirus il 22 luglio scorso.

Leggi anche –> Cristiano Ronaldo positivo al Coronavirus: le sue condizioni 

Leggi anche –> Coronavirus Italia | ‘Il 75% dei contagi avviene a casa in famiglia’ 

EDS

vaccino Coronavirus