Matrimoni Coronavirus | comune isolato a seguito di maxi banchetto

Una grossa festa nuziale provoca la messa in quarantena totale di una località, su disposizione del sindaco. Altro guaio matrimoni Coronavirus.

matrimoni Coronavirus focolaio
Altro focolaio matrimoni Coronavirus Foto dal web

Ancora un controverso episodio in materia di matrimoni Coronavirus. Dalla provincia di Napoli arriva la notizia di un nuovo focolaio esploso a seguito di un banchetto nuziale. Gli sposi e gli invitati di un evento celebrato a Monte di Procida hanno da fare i conti con il Coronavirus. Per ora risultano esserci 13 casi accertati di positività tra coloro che hanno presenziato al lieto evento.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus, nuovo DPCM: stretta su feste, locali e matrimoni

Ma c’è la pressoché assoluta certezza che i casi siano molti di più. All’emergere di questa ennesima controversia in fatto di matrimoni Coronavirus, il sindaco di Monte di Procida ha disposto l’immediata chiusura del Comune da lui gestito. Infatti il primo cittadino Giuseppe Pugliese ha disposto, all’inizio della scorsa settimana, la chiusura di tutte le scuole, le sale giochi, i locali e circoli, ed i parchi presenti su tutto il territorio. La chiusura permarrà fino a martedì 13 ottobre 2020. Nemmeno qualunque tipo di attività sportiva potrà essere svolto fino a tale data, così come gli incontri in famiglia con più di 10 partecipanti.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Matrimoni Covid | focolaio al banchetto nuziale con 120 invitati

Matrimoni Coronavirus, ora al massimo 30 persone ammesse

Bisogna fare di tutto per frenare il contagio scaturito da questo focolaio accertato. Tra l’altro lo stesso sindaco Pugliese parla della metà del corpo docenti che ha manifestato sintomi da Covid 19 e che è attualmente sottoposto a regime di quarantena fiduciaria a casa, in attesa di sottoporsi a tampone. Il matrimonio in questione pare abbia contribuito a radunare ai tavoli di un ristorante del posto ben 200 persone. E si presume che i criteri di sicurezza anti diffusione del virus non siano stati affatto rispettati. In situazioni conviviali e di festa ci si dimentica troppo spesso di indossare la mascherina e di rispettare il distanziamento sociale. I numeri a riguardo di questo episodio riferiscono che, sui circa 130 tamponi fin qui svolti, almeno la metà presenterebbero un riscontro di positività. Alla luce di ciò si va verso una limitazione importante con al massimo 30 presenti ai matrimoni.

LEGGI ANCHE –> Negazionisti Covid | padre minaccia la pediatra | ‘Ti ammazzo’