Sgominata banda | usava il trucco della fascetta per svaligiare le case

La polizia di Milano mette a segno una operazione importante: sgominata banda che aveva svaligiato numerosi appartamenti.

sgominata banda ladri Milano
A Milano sgominata banda di topi di appartamento Foto dal web

Finalmente sgominata banda di ladri che impiegava un sotterfugio per tenere a mente quali fossero le abitazioni ‘meritevoli’ di ricevere una loro visita. Il tutto è avvenuto a Milano, con i malintenzionati tutti di origine georgiana sottoposti a fermo con l’accusa di avere compiuto diversi reati.

LEGGI ANCHE –> Cristiano Ronaldo, entrano i ladri in casa sua: paura e apprensione, cosa hanno rubato

Il trucco impiegato dai topi di appartamento consisteva nel nascondere delle fascette di plastica, di quelle utilizzate dagli elettricisti, ponendole nella fessura delle porte di ingresso delle case. Se tale fascetta non c’era più, significava che i padroni di casa erano rientrati, altrimenti in caso contrario c’era il via libera per potere saccheggiare le abitazioni. Ma finalmente la polizia di Milano ha sgominato banda ed ogni pericolo connesso alle sue azioni. Negli ultimi mesi i georgiani hanno messo a segno numerosi colpi, agendo indisturbati. Con loro agiva anche un cittadino egiziano, che fungeva da ricettatore di tutta la refurtiva rubata. Gli agenti hanno iniziato ad indagare dalla fine di luglio, dopo avere capito quale fosse la zona nella quale la banda sgominata si concentrava.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Ladro ruba dal vicino, ragazza lo insegue, lo blocca e lo fa arrestare

Sgominata banda, la polizia ha indagato da luglio per prenderla

Il loro metodo era ben rodato e messo in atto in maniera sistematica. È bastato intercettare un membro della banda e procedere a controlli dei tabulati telefonici ed a captare di nascosto le sue conversazioni per risalire agli altri ladri. Tutti loro si spostavano a bordo di auto prese a noleggio, e proprio sulle stesse gli agenti hanno installato delle cimici e delle microcamere nascoste. In possesso dei malviventi c’erano 15mila euro in contanti, orologi, gioielli ed altri oggetti preziosi, tutti nascosti in freezer.

LEGGI ANCHE –> Fedi nuziali | ladri le rubano ma le restituiscono dopo appello social

I ladri usavano un linguaggio in codice

Inoltre la banda aveva anche grimaldelli e chiavi alterate per poter compiere lo scasso delle serrature. Emerge anche un gergo particolare tramite il quale i georgiani comunicavano tra di loro. Sia per far capire agli altri che i padroni di casa erano ritornati dopo le vacanze estive, sia per comunicare l’intenzione di fare ritorno in Georgia, dal momento che il miglior momento per colpire era l’estate, ormai finita.