Fabrizio Corona, caso Azouz: “Ero il male, adesso lo fanno tutti”

Fabrizio Corona torna a parlare delle polemiche riguardanti la copertura fotografica del funerale di Rossella e Youssef, vittime di Erba.

Da circa un anno a questa parte Fabrizio Corona è tornato ai domiciliari ed ha deciso di mantenere un profilo basso. Questa volta ha deciso di seguire le regole ed evitare di generare ulteriore clamore. La vita di questi mesi è stata a casa con la sua famiglia, il figlio Carlos e l’ex moglie Nina Moric, e gli amici che vanno a trovarlo.

Leggi anche ->Fabrizio Corona | il post bellissimo per il figlio Carlos | FOTO

Ciò ovviamente non significa che l’ex re dei paparazzi se ne stia con le mani in mano. In questi mesi ha curato la campagna pubblicitaria del proprio marchio, Adalet. Poco prima dell’estate ha persino lanciato la nuova collezione di vestiti. Per quanto riguarda la ricerca della giustizia personale, Fabrizio si è affidato ai legali e l’ha ricercata nelle sedi opportune (il tribunale). Persino durante gli interventi televisivi, effettuati tramite collegamento internet da casa, Corona si è mostrato molto più pacato che in passato.

Leggi anche ->Fabrizio Corona furioso: “Adesso arrestate anche loro, non posso pagare solo io”

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Fabrizio Corona torna sul caso Azouz

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Fabrizio Corona (@fabriziocoronareal) in data:

Sebbene non faccia nulla di eclatante per polemizzare con il sistema, ogni tanto Fabrizio Corona si toglie qualche sassolino dalla scarpa. Lo ha fatto di recente con l’ultimo post Instagram, nel quale si vede una sua foto in primissimo piano di qualche anno prima. E’ lo stesso vip a contestualizzare quello scatto scrivendo: “2007 TUNISI.CASO AZOUZ.QUI HO SDOGANATO LA CRONACA IN TV PER PRIMO.ERO IL MALE.OGGI LO FANNO TUTTI”.

Il riferimento di Corona riguarda la copertura mediatica del funerale di Rossella e Youssef, compagna e figlio di Azouz, uccisi nella strage di Erba. In quella occasione, infatti, venne sollevato un polverone per la copertura fotografica che l’ex re dei paparazzi diede al funerale islamico tenuto a Zaghouan.