Elettrice indomita: esce di casa a 102 anni con uno scafandro pur di votare

Una donna di 102 anni ha sfidato il coronavirus con uno scafandro fatto in casa pur di inviare la usa preferenza di voto.

Beatrice Lumpkin è una donna di Chicago che ha ben chiaro in mente qual è il suo diritto-dovere durante le elezioni. Nata nel 1918, due anni prima che fosse approvato negli Usa il suffragio universale per le donne, Beatrice ha sempre ritenuto che il proprio voto fosse un modo per contribuire al funzionamento della democrazia del proprio Paese. Un’idea che non è mutata nel corso del tempo e che è divenuta maggiormente pressante in vista delle prossime Presidenziali americane.

Leggi anche ->Elezioni, Alessandro Di Battista all’attacco: “M5S in crisi d’identità”

L’elettrice americana, infatti, è convinta che le prossime elezioni siano il punto cruciale per il futuro degli Stati Uniti. Per questo motivo ha deciso di andare a votare ad ogni costo, nonostante il pericolo di contrarre l’infezione da Coronavirus: “È l’elezione più importante della mia vita, il futuro della democrazia è in gioco”. Chiaramente prima di farlo ha pensato alla propria salute e a quella dei suoi cari, dunque ha preso tutte le precauzioni possibili per evitare di contrarre il Covid-19.

Leggi anche ->Stati Uniti, stanotte il dibattito Trump-Biden: ecco le anticipazioni

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Elettrice indomita va a votare a 102 anni con uno scafandro indosso 

Decisa a dare il proprio contributo, Beatrice ha indossato un’impermeabile di plastica rosa e uno scafandro con visiera ideato dal nipote per proteggerla da eventuali droplet. Grazie a questo sistema difensivo, la donna si è sentita sicura ed ha imbucato la propria preferenza per posta. Con l’aiuto del nipote, dunque, l’elettrice ha mantenuto intatto il proprio record di votazioni: Beatrice, infatti, va a votare ininterrottamente dal 1940 (la prima elezione a cui ha potuto prendere parte), in quella occasione votò per Roosvelt, mentre per questa ancora il suo voto è secretato.