Disabile stuprata | minorenne violentata nel lockdown resta incinta

Una minorenne disabile stuprata è rimasta incinta. La violenza carnale è accaduta ad aprile in pieno lockdown in un centro accoglienza.

disabile stuprata incinta Enna
Ad Enna una disabile stuprata è rimasta incinta Foto dal web

Da Enna arriva una storia davvero orribile, che riguarda una giovanissima disabile violentata. E questo incubo ha avuto delle conseguenze molto gravi. Infatti la adolescente è rimasta incinta. Tutto quanto era accaduto durante il lockdown della scorsa primavera, quando l’Italia intera fu chiusa e qualsiasi attività cessò.

LEGGI ANCHE –> Si finge morta per salvarsi dal “mostro” strupratore conosciuto su Tinder

E la gente fu costretta a restare al chiuso delle proprie abitazioni, delle strutture ospedaliere e di quelle di accoglienza. La disabile violentata soffre di problematiche mentali molto gravi ed il centro specializzato in cui aveva trovato ricovero era diventato zona rossa. Durante lo scorso mese di aprile la giovanissima ha subito uno stupro, restando incinta del suo violentatore.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Ferrara, il post del comune genera una bufera: “Se sei ubriaca sei in parte responsabile dello stupro”

Disabile stuprata, la Procura sta indagando su quanto successo

Ora su quanto successo ha aperto una inchiesta la Procura di Enna, che intende stabilire anche se ad agire sia stata una sola persona o se ci possa essere qualche altro individuo che abbia eventualmente agito per agevolare quanto di orribile accaduto. Le forze dell’ordine stanno lavorando in una relativa inchiesta motivata dal reato di violenza carnale aggravata dalla minore età della vittima. Gli inquirenti hanno anche raccolto le versioni di diverse persone entrate in contatto con la ragazza. Tra questi personale medico, infermieri, dipendenti della struttura ed anche altre persone. Il sospetto è che il colpevole sia un individuo a lei molto vicino.

LEGGI ANCHE –> Stupra sua moglie | per il giudice è colpa della donna | ‘Troppo disinibita’