Lecco, aggressione e tentata rapina a un capotreno: denunciato 30enne

Identificato e denunciato dalla Polfer un 30enne accusato di aver aggredito e tentato di rubare il cellulare a un capotreno su un convoglio della linea Lecco-Milano. 

Un uomo sulla trentina, originario del Gambia, è stato identificato e denunciato dalla Polizia Ferroviaria di Lecco, a seguito di una laboriosa attività investigativa, in quanto accusato di aver aggredito e tentato di rubare il cellulare a un capotreno su un convoglio della linea Trenord Lecco-Milano.

Leggi anche –> Viareggio, sputa in faccia al capotreno: “Io senza lavoro per il Coronavirus”

Leggi anche –> Capotreno aggredito: sul convoglio senza biglietto, reagisce con una testata

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Cronaca dell’ennesimo agguato a un capotreno

L’aggressione – l’ennesima purtroppo ai danni di un capotreno – risale alla scorsa estate: gli agenti sono risaliti al 30enne grazie alle immagini del sistema di videosorveglianza e alla collaborazione del centro di accoglienza nel quale l’extracomunitario aveva svolto attività lavorativa, oltre che alla testimonianza della vittima. Lo straniero nella circostanza aveva percosso il capotreno tentando successivamente di rapinarlo del telefono cellulare.

I poliziotti, a seguito della denuncia sporta dal ferroviere e sulla base delle informazioni fornite e raccolte, dopo aver svolto una capillare ricerca presso le strutture di accoglienza presenti nel capoluogo lariano, sono fortunatamente riusciti ad individuare l’aggressore. L’uomo, successivamente riconosciuto dal capotreno, è stato quindi denunciato all’Autorità Giudiziaria. Ora dovrà rispondere delle accuse di aggressione e tentata rapina.

Leggi anche –> Senza mascherina sul treno | ragazza sputa alla dipendente

Leggi anche –> Aggressione treno | attiva i freni di emergenza e pesta conducente

EDS