Inter-Juve, rivelazione bomba dell’ex procuratore Figc: “Audio spariti”

Ai microfoni de “Le Iene” Giuseppe Pecoraro, ex procuratore della Figc, fa il punto sulle comunicazioni audio tra Var e arbitro durante la partita Inter-Juve dell’aprile 2018.

Cos’è successo veramente durante la partita Inter-Juve dell’aprile 2018? Ad affrontare la questione è Giuseppe Pecoraro, ex procuratore della Figc. Riferendosi alle comunicazioni audio tra Var e arbitro Orsato, ai microfoni degli inviati de “Le Iene” ha dichiarato che “quel file su Inter-Juve di Orsato è sparito e riguardava un errore gravissimo che ha condizionato un campionato”. L’audio sparito riguarda proprio uno degli episodi calcistici più contestati degli ultimi anni: a sole tre giornate dalla fine del campionato, con la Juve in testa e il Napoli a -1, al 12’ st, Pjanic commise fallo su Rafinha e rischiò l’espulsione, essendo già stato ammonito a inizio partita.

Ebbene, Orsato scelse di ammonire non Pjanic bensì l’interista D’Ambrosio per proteste, anche se con il cartellino già in mano aveva fatto segno a D’Ambrosio di allontanarsi. Di qui il dubbio: quel cartellino era sin dall’inizio per D’Ambrosio oppure era stato tirato fuori per Pjanic? E durante i 35” tra il fallo e l’ammonizione il Var cos’ha comunicato negli auricolari dell’arbitro Orsato?

Leggi anche –> Inter-Napoli, il questore di Milano vuole punire i tifosi nerazzurri

Leggi anche –> Juventus – Roma, polemiche sulla gara: “Atteggiamento illegale”

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Serie A Coronavirus

Dubbi e opacità su Inter-Juve dell’aprile 2018

L’ex procuratore Pecoraro ha spiegato che all’epoca chiese i relativi file audio-video, con i dialoghi tra il Var e l’arbitro Orsato, ma questi gli sarebbero stati forniti solo 6 mesi più tardi. E, soprattutto, aveva il video dell’episodio del fallo di Pjanic, ma non l’audio dei colloqui tra la sala del Var e l’arbitro Orsato. “La Lega disse che non l’avevano, che non c’era l’audio – ricorda -. La risposta più semplice è che non me l’abbiano voluto dare, perché mi danno l’audio degli altri episodi e non mi danno questo, quando a me interessava soltanto quello. Se ad un certo punto Orsato viene promosso e viene mandato anche a fare la finale di Coppa dei Campioni, qualcuno si deve pure chiedere ‘ma dopo quell’errore che ha fatto’, gravissimo, a mio parere, che ha condizionato penso un campionato, a questo punto è premiato pure. Di che parliamo?”. Non finisce qui.

Leggi anche –> Serie A a porte chiuse: come le società pensano di risarcire gli abbonati

Leggi anche –> Calcio, Ancelotti “esplode” contro Rizzoli: botta e risposta sul Var

EDS

probabili formazioni