La mamma “dimentica” il passeggino: bimbo di 5 mesi travolto da furgone

Un bambino di cinque mesi è morto dopo che il passeggino su cui si trovava è scivolato giù da un marciapiede ad Auckland, in Nuova Zelanda.  

Un bambino di cinque mesi è morto dopo che il suo passeggino è finito in mezzo alla strada ed è stata investito da un furgone ad Auckland, in Nuova Zelanda. L’autista del mezzo, Sudhir Saksena, ha riferito che stava tornando a casa per prendere degli attrezzi da lavoro intorno alle 9:00 di stamattina, quando il passeggino “è spuntato dal nulla”.

Saksena ha frenato di colpo, ma non è riuscito a fermarsi in tempo: alcuni testimoni hanno raccontato che il passeggino ha fatto un volo di parecchi metri, tanto è stato forte e violento l’impatto.

Leggi anche –> Pirata della strada travolge mamma con passeggino: grave il bimbo di 2 anni 

Leggi anche –> Il passeggino finisce in strada, l’auto frena appena in tempo – VIDEO

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Il bimbo nel passeggino abbandonato a se stesso in mezzo al traffico in mezzo al traffico

Il bambino è stato portato d’urgenza in ospedale in condizioni critiche, ma è morto diverse ore dopo. Saksena ha raccontato che la madre “in preda al panico” ha ammesso di aver dimenticato di mettere il freno al passeggino, che è rotolato in discesa finendo in mezzo alla strada.

Parlando con il New Zealand Herald, il conducente ha ammesso: “Non sapevo cosa fare. Sono andato a lavorare ma non ho potuto fare niente, quindi sono tornato a casa. Non riesco a dormire, non posso guidare, non posso fare niente. Non posso crederci. Mi dispiace davvero per il bambino e la famiglia. È un incubo”.

Quanto ai momenti successivi alla collisione, “la madre era scioccata … poi ha chiesto cosa fosse successo e ha iniziato a piangere”. Saksena stava guidando in salita, sul lato opposto della strada rispetto alla casa in cui viveva il piccolo con la sua famiglia, quando si è consumata la tragedia.

EDS