Angela Maraventano | polemiche sulla leghista | ‘Non c’è più la mafia di un tempo’

La leghista Angela Maraventano mette in mezzo la mafia in un comizio su Salvini. Dopo le sue parole insorge l’Italia intera: “Ma che dici?”.

Angela Maraventano mafia
Polemiche Angela Maraventano mafia Foto dal web

Sono asprissime le polemiche che stanno travolgendo Angela Maraventano. Lei è una ex senatrice, rappresentante della Lega in Sicilia. Nel corso di un suo intervento nella manifestazione di Catania ‘Io con Salvini’, la donna ha esclamato le seguenti parole. “La nostra mafia ormai non ha più quella sensibilità e quel coraggio che aveva prima. Dove sono? Non esiste più perché noi la stiamo completamente eliminando. Perché nessuno ha più il coraggio di difendere il proprio territorio”.

LEGGI ANCHE –> Incidente al processo contro Salvini: ferita l’avvocato Giulia Bongiorno

Una affermazione che ha lasciato tutta Italia esterrefatta, compresi alcuni suoi stessi sostenitori. Di questo episodio si sta molto parlando in particolare modo sui social network, dove Angela Maraventano diventa il bersaglio di tanti che non riescono a credere ad una simile posizione di pensiero. “Parole che mettono i brividi”. “Ripetilo alle famiglie delle persone uccise dalla mafia”. “Se difendi la mafia, sei parte di essa tu stesso”. Sono alcuni dei commenti rivolti nei confronti della esponente leghista. E non mancano molti richiami alle eroiche figure dei giudici Paolo Borsellino e Giovanni Falcone, che dalla mafia vennero uccisi nei primi anni ’90. In alcuni poi si sono rivolti direttamente a Salvini chiedendo all’ex ministro se anche lui condivide tale linea di pensiero o se “caccerà via Angela Maraventano”. Una richiesta avanzata anche dall’ex presidente del Senato, Pietro Grasso.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Matteo Salvini a processo: “Mi sono svegliato inc***ato” – VIDEO

Angela Maraventano, chi è l’esponente della Lega in Sicilia

La Maraventano è nata nel 1964 a San Benedetto del Tronto, in provincia di Ascoli Piceno, da una famiglia proveniente dalla Sicilia. La sua carriera politica comincia ad un certo livello nei primi anni 2000, quando si candida alle Elezioni Europee del 2004 per rappresentare la Lega Nord (con ancora la vecchia denominazione, n.d.r.) nella circoscrezione Italia Insulare, mettendo su però neanche mille voti tra Lampedusa e tutta la Sicilia. A Lampedusa ha ricoperto la carica di vicesindaco, chiedendo l’annessione dell’Isola alla provincia di Bergamo. Poi dal 2008 al 2013 è stata senatrice della Lega Nord. Ristoratrice di professione, fu condannata dal tribunale di Agrigento in primo grado nel 2012 per il mancato pagamento dei contributi Inps ad un suo dipendente. Nel 2002 apparve come comparsa nel film di Emanuele Crialese, ‘Respiro’. La diretta interessata ha poi puntualizzato il vero significato del suo pensiero in un post su Facebook.

LEGGI ANCHE –> Matteo Salvini a processo per il caso Open Arms: il Senato dà l’ok

 

Non credevo che ancora nel 2020 si dovesse puntualizzare che io Angela Maraventano , sono contro ogni MAFIA. Ma dato gli…

Pubblicato da Angela Maraventano su Domenica 4 ottobre 2020