Nuovo Dpcm: esercito in strada, altre chiusure e obblighi

Nuovo Dpcm: esercito in strada, altre chiusure e obblighi. Il Governo Conte ha già preparato la bozza. L’approvazione definitiva è prevista per il prossimo 7 di ottobre. Ecco le principali misure che verranno disposte per tentare di contrastare lo sviluppo crescente dell’epidemia.
Nuovo Dpcm

Esercito nelle strade, obbligo di mascherina anche all’aperto e ancora, limitazioni nel trasporto pubblico e chiusura dei locali alle 23. Già da mercoledì prossimo potrebbero entrare in vigore nuove disposizioni nel contrasto al Coronavirus, con l’approvazione del nuovo Dpcm.

Leggi anche –> Coronavirus, il ministro Boccia annuncia: “Possibili lockdown”

Potrebbe interessarti anche –> Coronavirus, ordinanza Lazio: mascherine obbligatorie all’aperto

Leggi anche –> Coronavirus, il monito del prof. Burioni: “E’ infettivo e nocivo come prima”

Nuovo Dpcm: esercito in strada, altre chiusure e obblighi. Tutte le misure che verranno introdotte a partire dal 7 di ottobre

Per fronteggiare l’aumento dei contagi nel nostro Paese, così come il numero dei decessi e delle persone ricoverate in terapia intensiva a causa del Covid-19, il Governo Conte si appresta nelle prossime ore a varare un nuovo Decreto. Quali saranno le principali novità introdotte? Vediamole insieme punto per punto.

Se vuoi conoscere tutte le notizie in tempo reale CLICCA QUI

Tra le misure principali, vi sarà un intensificarsi dei controlli nelle strade, sia delle forze dell’ordine ma anche da parte delle forze armate. L’obbligo di indossare la mascherina anche nei luoghi all’aperto, già adottato da alcune Regioni, diventerà obbligatorio sul tutto il territorio nazionale e l’esercito sarà chiamato a far rispettare nelle strade proprio questa disposizione.

Inoltre sarà possibile per le Regioni, sulla basse dell’andamento della curva dei contagi, sui propri territori, stabilire chiusure anticipate per i locali pubblici, i quali potrebbero essere obbligati dunque ad abbassare le proprie saracinesche anche alle 22 o alle 23. Alcune limitazioni verranno inoltre introdotte al numero di persone a cui sarà possibile partecipare a feste private. Confermato inoltre il limite di 1.000 persone per quanto riguarda gli eventi organizzati negli stadi e su tutti i mezzi pubblici rimarrà il limite massimo di capienza all’80 %.

Nel frattempo continua a crescere progressivamente il numero dei contagiati sul nostro territorio nazionale, in particolar modo nella regione Campania. Da qualche ora invece nel Lazio, l’ordinanza regionale ha esteso l’obbligo della mascherina anche all’aperto su tutto il territorio regionale.
Nuovo Dpcm