Ragazza di 12 anni morta, i pidocchi le causano l’infarto: arrestati i genitori

Una ragazza di 12 anni è venuta a mancare a causa di un’infezione da pidocchi talmente grave da causarle un’infarto. Sono stati arrestati i genitori per omicidio.

Kaitlyn Yozviak, di 12 anni, residente a Macon in Georgia è morta. Di lei i suoi insegnati della scuola media “Clifton Ridge” ad Ivey dicono che era molto dolce e intelligente. “Era sempre rispettosa, non ho mai avuto nessun problema con lei“, ha detto l’insegnante Lelin Holt.

LEGGI ANCHE -> Molestie ad una ragazza | maniaco usa modulo Covid di lei per rintracciarla

LEGGI ANCHE -> Bambina uccisa | patrigno la massacra mentre la mamma ride

Secondo i primi rilevamenti Kaitlyn aveva sviluppato un’anemia molto forte, la quale ha causato l’arresto cardiaco che le è stato fatale. I suoi genitori Mary Katherine Horton, di 37 anni, e Joey Yozviak, 38enne, sono stati arrestati con l’accusa di omicidio e crudeltà su minore. La piccola Kaitlyn era infestata dai pidocchi, così tanto da essere definito il caso peggiore che abbiano mai visto gli agenti del Georgia Bureau of Investigation. Prima di morire la ragazzina non si era fatta un bagno per più di una settimana ed era costretta a vivere in una stanza lercia, con sciami di parassiti a brulicare sul materasso, sui suoi peluches e sulle superfici.

LEGGI ANCHE -> Bambina di 4 anni rapita da uno sconosciuto in una stazione di servizio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ragazzina infestata dai pidocchi, muore per arresto cardiaco

Secondo gli esperti, le sue condizioni erano così gravi da farla vivere in costante agonia. Nonostante i risultati dell’autopsia non siano ancora completi, il GBI può rivelare che Kaitlyn è morta a causa di un arresto cardiaco, probabilmente dipeso dalla severa anemia, così ha detto l’agente speciale Ryan Hilton. I ripetuti morsi dei pidocchi avrebbero causato l’indebolimento del ferro nel suo sangue, che ha portato all’anemia, la quale potrebbe aver scatenato l’infarto. I documenti del Georgia Division of Family and Children Services mostrano come in precedenza due dei fratelli della bambina erano stati rimossi dalla custodia dei genitori a causa di condizioni antigieniche. Nel 2018 la casa dove viveva Kaitlyn era stata dichiarata inagibile in quanto infestata dagli insetti, con troppi gatti e condizioni sanitarie insufficienti. La bambina era stata affidata ad una zia temporaneamente, ma era tornata a casa con i genitori dopo appena sei giorni. La nonna della bambina accusa i Servizi Sociali di non aver fatto abbastanza per tutelare la nipote.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!