Genoa, ancora contagi: Mattia Destro ha il Coronavirus

Ancora contagi nel calcio e ancora calciatori del Genoa coinvolti: anche l’attaccante Mattia Destro è positivo al Coronavirus.

(Gabriele Maltinti/Getty Images)

Preoccupa l’aumento dei contagi da Coronavirus nel mondo del calcio italiano e in particolare nella squadra del Genoa. Nei giorni scorsi, infatti, 14 tesserati della squadra del Grifone, tra cui 11 giocatori, sono risultati positivi al Coronavirus. Nel pomeriggio di oggi, è arrivata la scelta del Consiglio straordinario di Lega.

Leggi anche –> Caso Genoa, l’opinione di Galli: “Possibile che i risultati dei test non siano corretti”

Infatti, in via del tutto straordinaria, il Consiglio ha deciso di rinviare la partita tra Genoa e Torino in programma sabato. La decisione è un unicum e infatti da oggi anche la Lega Serie A si atterrà alle direttive previste dall’Uefa. Le norme prevedono infatti che se una squadra ha 12 giocatori disponibili e almeno un portiere possa scendere comunque in campo.

Leggi anche –> Rinviata Genoa – Torino, la Lega: “Sarà l’ultima volta”

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Mattia Destro positivo al Coronavirus: l’annuncio di Preziosi

(Paolo Rattini/Getty Images)

Se una formazione decidesse di non scendere in campo, si tratterebbe di una decisione arbitraria. Sarebbe per questo sanzionata con la sconfitta per tre reti a zero comminata a tavolino. Nelle prossime ore, potrebbero essere a rischio contagio molti giocatori del Napoli. La formazione partenopea è infatti scesa in campo prima che scoppiasse il caso dei positivi al tampone Coronavirus tra le file del Grifone proprio contro i genoani.

Anche se dovesse scoppiare un mini cluster, gli azzurri dovrebbero comunque giocare contro la Juventus, viste le nuove norme. Intanto, da Genova arriva la notizia di un nuovo contagio. Lo spiega il presidente del Genoa Enrico Preziosi intervenendo a Radio Kiss Kiss: “Ci sono tanti positivi nella nostra squadra, adesso ce né uno in più: anche Mattia Destro che ha una carica virale molto bassa. Sono molto preoccupato in generale per l’aria che c’è intorno al mondo, non solo nel calcio italiano”.

Genoa Frosinone