Cosa visitare a ottobre in Italia: dove trascorrere un weekend

Le migliori mete dove andare in vacanza in autunno in Italia. Cosa fare a ottobre, cosa visitare e dove andare per un weekend

Con l’arrivo dell’autunno il capitolo vacanze sembra andare in soffitta, almeno per un po’, solitamente fino a Natale. Invece l’autunno è una stagione bellissima per partire per un viaggio. Andare in vacanza a ottobre significa godersi una stagione straordinaria, vedere paesaggi mozzafiato e non avere problemi di ressa o affollamento! Il clima a ottobre in Italia è ancora mite tanto che in alcune zone d’Italia è perfino caldo e si può fare una scappata al mare; in altre zone invece i primi freschi invitano a immergersi nelle calde acque delle terme. E poi il panorama della natura a dir poco strepitoso. Il foliage colora di giallo, rosso e arancio gli alberi rendendo unici e affascinanti i panorami. E poi questo è il periodo della vendemmia, dei funghi, insomma delle scorpacciate seduti attorno a un tavolo di un osteria. Sono tante le mete dove andare in vacanza a ottobre in Italia: abbiamo scelto le più belle e le cose da fare.

Andare in vacanza a ottobre in Italia: cosa fare

D’estate si va al mare, in inverno si va in montagna a sciare. E in autunno cosa si fa? L’autunno a dispetto di quanto si è soliti pensare, specie nel mese di ottobre, regala moltissime attività da fare. Ce ne sono per gli amanti della natura e per chi vuole solo rilassarsi, ci sono cose da fare per chi ama la buona tavola e per chi ha voglia di muoversi. L’Italia con il suo clima straordinario e la varietà di paesaggi offre molteplici attività da fare anche in autunno. Il mese ideale per andare in vacanza in autunno è ottobre; novembre più freddo e piovoso ci proietta già all’inverno. Aprono infatti a metà novembre molti impianti sciistici e sul finire del mese vengono inaugurati i mercatini di Natale del Trentino. Dunque il mese per godere delle bellezze dell’autunno è ottobre. Ma cosa visitare a ottobre in Italia? Cosa fare? Ecco tutti i nostri suggerimenti.

  • Andare a vedere il foliage
  • Weekend alle terme
  • Raccogliere funghi
  • Giro fra vigneti e cantine
  • Andare per sagre di tartufi e castagne
  • Fare un cammino o un trekking
  • Partire per un viaggio on the road
  • Trascorrere un weekend in un borgo
  • Andare al mare

Andare a vedere il foliage

L’autunno sono gli alberi che si tingono di rosso e giallo, è il tappeto di foglie su cui camminare, è il panorama affascinante e suggestivo che sembra fatto da un pittore. L’attività più bella che si possa fare in autunno è andare a vedere il foliage, ossia il fenomeno del cambio del colore delle foglie degli alberi. Con l’autunno le piante perdono la colorazione verde e passano attraverso altri colori prima di arrivare alla fine del loro ciclo. Questo processo crea nei boschi degli spettacoli per gli occhi. Passeggiare fra sentieri tinti di arancio e rosso, ammirare dall’altro paesaggi degni di un quadro e immortalare tutto in una macchina fotografica o semplicemente nella propria mente è una meraviglia da non perdere.
In Italia ci sono molti luoghi bellissimi dove poter vedere il foliage. Dal Trentino con i suoi laghi dove i riflessi dell’acqua rendono il tutto ancora più spettacolare ai boschi secolari della Sila in Calabria passando per le Langhe del Piemonte e le dolci colline della Toscana. E perfino potrete partire con il treno del foliage per ammirarlo dal finestrino.

Trascorrere un weekend alle terme

L’aria che si fa più frizzante, la voglia di calde coccole e di rilassarsi. Ottobre è il mese ideale per concedersi un weekend alle terme. Potrete stare piacevolmente all’aperto immersi nelle acque termali, rigenerarvi e godere appieno di tutti i benefici. D’estate infatti il caldo delle acque rende insopportabile farci il bagno e in primavera c’è più voglia d’estate e di tuffi al mare che di tepore e relax. L’autunno invece è la stagione giusta per un bagno rilassante nelle acque calde accompagnato da una tisana sorseggiata guardando da una grande finestra su un bosco. Dove andare alle terme? Avete davvero l’imbarazzo della scelta. Potete scegliere fra terme gratuite e spettacolari come quelle di Saturnia o di Bagno Vignoni o di Terme San Filippo oppure andare alle terme dei Papi di Viterbo (e anche qui ci sono delle pozze gratuite), oppure andare a Bormio per vivere il forte contrasto tra il caldo e il freddo. Ma se volete un pieno relax andate a Ischia: parchi termali, sorgenti termali naturali, un paesaggio da favola fra mare, borghi, castello e una natura rigogliosa.

Raccogliere i funghi (o mangiarli soltanto)

L’autunno con l’arrivo delle prime piogge porta in tavola il protagonista dell’autunno: il fungo. In questo mese in molti si riversano nei boschi per cercare questa delizia e per trovare soprattutto lui, il re dei funghi, il porcino. Andare a raccogliere i funghi è un passatempo che vi metterà a contatto con la natura e vi farà tornare a casa con i cestini pieni di prelibatezze. In Italia infatti ci sono molti boschi dove poter cercare funghi porcini. Ma attenzione per poter raccogliere i funghi dovete avere un tesserino rilasciato dalla vostra regione di residenza che vi autorizza alla raccolta. Per averlo dovrete dimostrare di consocere i funghi onde evitare di cogliere qualche fungo velenoso. Se volete tenervi alla larga da problemi del genere e vi interessa soprattutto mettere sotto i denti i funghi passate un weekend di ottobre per sagre. Nel mese di ottobre sono innumerevoli le sagre di funghi porcini in Italia dove poter fare scorpacciata di questa prelibatezza.

Trascorrere un weekend fra vini e vigneti

Ottobre è il mese della vendemmia, del vino novello, di grande raccolte e di grande bevute. L’Italia vanta alcuni dei vini migliori del mondo dunque sarà un piacere andare a fare un giro per cantine o passeggiare fra storici vigneti. Uno dei paradisi per gli amanti del vino sono le Langhe in Piemonte. Un’intera zona coltivata a viti, preziose uve che rilasciano alcuni dei vini più buoni e famosi del mondo: barolo e barbera tanto per dirne un paio. Si possono fare della passeggiate nei sentieri, ammirare il panorama in pieno foliage, visitare i castelli e i borghi della zona. Poi c’è Toscana con il suo Chianti, le sue dolci colline, i borghi medioevali con le torri e le mura merlate e con le sue tante prelibatezze. E poi il Veneto per andare ad assaggiare il prosecco della Valdobbiadene nella zona intorno a Verona.

Andare per sagre fra castagne e tartufi

L’autunno è il periodo in cui si siede a tavola e si mangiano delle autentiche bontà. Ad ottobre in giro per l’Italia ci sono tantissime sagre che celebrano le specialità del territorio: castagne, tartufi, funghi e vino. La castagna è il frutto tipico della stagione autunnale ed è particolarmente versatile. Ci si fa infatti la farina, la marmellata, la crema, la si cucina per la pasta, la si mangia arrostita, lessa o al forno. E diciamolo si rischia sempre di mangiarne troppe. In Italia alcune delle sagre più importanti si svolgono nel Lazio a Soriano nel Cimino e a Vallerano; in Piemonte in provincia di Novara a Massimo Visconti e a Cuneo; la sagra dei marroni IGP a Combai in Veneto; la famosa sagra della Castagna di Montella in provincia di Avellino.
Per gli amanti del tartufo ottobre è il mese giusto per trascorrere un weekend assaporandolo. Appuntamento irrinunciabile per gli appasionati la Fiera del Tartufo di Alba in Piemonte.

Fare un cammino o un trekking

Passato il gran caldo si può tornare a camminare per boschi e sentieri senza l’afa che toglie il respiro e accorcia i passi. La stagione è l’ideale per ammirare il foliage, raccogliere funghi (se avete il tesserino), vedere gli animali che si preparano al letargo o che fanno scorpacciate prima dei rigori dell’inverno. Un trekking in uno dei tanti Parchi Nazionali d’Italia è un’esperienza bellissima.
Ottobre è anche l’ultimo mese in cui poter effettuare dei cammini – specie quelli di zone montane – prima dell’arrivo della stagione fredda che rende impossibile camminare. In Italia ci sono molti cammini, adatti a tutte le esigenze e alle esperienze, che vi metteranno a contatto con la natura e con la storia d’Italia. Se il meteo non è dei migliori potrete scegliere di percorrere uno dei cammini di mare.

Partire per un viaggio on the road

Andare alla scoperta ma nella comodità della propria auto. Ad ottobre potete farlo. Le giornate sono ancora sufficientemente le lunghe, le piogge se siete fortunati (e se consultate il meteo prima di partire) potreste evitarle e non ci sono file in autostrada. Ci sono molti itinerari in auto in Italia da scoprire. Potrete per andare alla scoperta delle ville palladiane in Veneto oppure godere degli ultimi scorci di sole in Costiera Amalfitana o ancora rilassarvi nella Val d’Orcia o al contrario concedervi una vacanza sulla riviera ligure per ammirare la potenza del mare di ottobre quando sbatte contro i paesini arroccati delle Cinque Terre.

Trascorrere un weekend in un borgo

Ogni stagione è quella giusta per visitare uno dei borghi più belli d’Italia, ma ognuna ha la sua inconfondibile caratteristica. Un weekend a ottobre in un borgo vuol dire romanticismo e buoni sapori. Primi freddi che fanno stringersi e bere del vino, prelibatezze autentiche sulla tavola e tempo ancora sufficientemente mite per andare alla scoperta dei borghi. Dai borghi di collina, a quelli sul lago, a quelli sul mare sono oltre 300 i borghi più belli d’Italia. Ma ce ne sono alcuni che anche con il maltempo e la pioggia sono straordinari e anzi proprio in autunno danno il loro meglio, sono i borghi più belli dell’autunno. 

Andare al mare

Affinché questo sia possibile ci deve essere ovviamente una precisa condizione meteo. Ma è possibile andare al mare a ottobre in Italia, Capita infatti sovente in Puglia e Sicilia dove non sono rare le giornate di ottobre con 30 gradi. E perfino a novembre capitano belle e calde giornate (ma è il bagno è solo per i temerari). Prima di prenotare dunque consultate le previsioni meteo dopo di che partite fiduciosi che anche se incontrerete il cattivo tempo potrete godere di paesaggi bellissimi e selvaggi (con buona pace della tintarella).