Roberta Ragusa, Alessia Logli: “Spero sia viva. Felice che papà si sposi”

Ospite a ‘Live non è la D’Urso’, Alessia Logli spiega il perché spera che la madre sia ancora viva e si dice felice per le nozze del padre.

Di recente Sara Calzolaio, compagna di Antonio Logli, ha rivelato al settimanale ‘Giallo‘ che presto convoleranno a nozze. Una notizia che ha fatto scalpore perché Antonio Logli si trova in carcere per l’omicidio e la distruzione del cadavere della moglie Roberta Ragusa. Una condanna che i due ritengono ingiusta e contro la quale stanno cercando di lottare legalmente.

Leggi anche ->Omicidio Roberta Ragusa, l’annuncio di Sara Calzolaio lascia senza parole

Per parlare della decisione di Logli di contrarre seconde nozze, Barbara D’Urso ha ospitato ieri sera la figlia di Antonio e Roberta, Alessia. La ragazza di recente è balzata agli onori della cronaca per aver vinto un concorso di bellezza. Il suo sogno di diventare una modella adesso è più vicino e sembra che la sua strada lavorativa si stia lentamente delineando. Come prima cosa la ragazza ha voluto chiarire: “Credo ancora all’innocenza di mio padre, credo sia stato un errore”.

Leggi anche ->Alessia Logli vince un concorso di bellezza: “Mamma sarebbe felice”

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Alessia Logli: “Sono felice per papà. La mamma? Spero torni da me”

Per quanto riguarda la madre, Alessia dice di sperare ancora di poterla incontrare nuovamente un giorno: “Ho avuto mille pensieri, se sapessi cosa è successo sarei già da mia madre. Ero molto legata a lei e spero sia ancora viva”. Non esclude la possibilità che possa essere morta, ma dice: “Finché non avrò la prova concreta del fatto che lei è morta crederò sempre nel mio cuore che lei è viva e che possa tornare un giorno da me”.

Sul matrimonio imminente del padre, invece, Alessia dice: “Sono felice si sposino: se mio babbo è felice, io sono felice per lui”. La giovane spende qualche parola anche su Sara, donna con la quale i primi anni ci sono state delle frizioni: “Inizialmente non è stato facile accettare la cosa. Ma mi è stata vicina e avevo bisogno di una figura femminile: mancando mamma, ha cercato di aiutarmi come meglio poteva a crescere. Adesso le voglio bene”.