Bergamo, 22enne precipita in un dirupo: muore dopo un volo di 400 metri

Un ragazzo di 22 anni è morto precipitando in un dirupo sul monte Venturosa, tra San Giovanni Bianco e Camerata Cornello, in valle Brembana (Bergamo). 

Un drammatico incidente in montagna, avvenuto tra i territori comunali di San Giovanni Bianco e Camerata Cornello, in valle Brembana (Bergamo), è costato la vita a un ragazzo di soli 22 anni. Sul posto è intervenuto il 118 che ha inviato l’elisoccorso, ma purtroppo non c’è stato nulla da fare: l’équipe non ha potuto far altro che recuperare il corpo ormai senza vita del ragazzo.

Leggi anche –> Deltaplano precipitato in Calabria: morti moglie e marito

Leggi anche –> Muore in montagna | la 29enne Giulia precipita per 150 metri

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!

La tragedia sul monte Venturosa (Bergamo)

Il 22enne è morto precipitando per oltre 400 metri in un dirupo sul monte Venturosa, in provincia di Bergamo, per motivi ancora da chiarire. Pare che stesse percorrendo un sentiero senza particolari difficoltà. Il giovane era impegnato in un’escursione con due amici, i quali dopo l’incidente hanno subito dato l’allarme al 112, questa mattina intorno alle 10.30, chiedendo l’intervento del 118 e del Soccorso Alpino. Il suo corpo ormai privo di vita è stato recuperato dai volontari del Soccorso Alpino. Increduli e sotto shock gli amici che erano con lui, per il tragico epilogo di quella che avrebbe dovuto essere un’allegra uscita in compagnia.

Gli operatori del Soccorso Alpino hanno trovato poco fa anche il corpo senza vita di un uomo di 67 anni di cui non si avevano più notizie dal pomeriggio di venerdì scorso, quando, uscito con un amico in cerca di funghi nei boschi sopra Piazzatorre, non era più rientrato a casa. Ancora non si conoscono le cause del decesso: probabilmente una caduta o un malore.

Leggi anche –> Precipita dalla scogliera | Maria Paola muore in vacanza in Sardegna

Leggi anche –> Gran Paradiso, recuperato il corpo dell’alpinista 27enne precipitato 

EDS

torna in vita dopo la morte