Pagamenti elettronici: il governo premia con il super cashback chi paga con carta

Per incentivare i pagamenti elettroni dal prossimo 1 dicembre i 100.000 che effettuano più acquisti con carta verranno premiati.

Una delle battaglie portate avanti dal governo Pd-M5s è quella relativa ai pagamenti in nero. Per ridurre il quantitativo di contante derivante da lavori non leciti è stata ridotta la somma massima di denaro con cui si può pagare in contanti (da 3000 a 2000 euro) ed ora si pensa di introdurre il super chashback, un premio per coloro che sceglieranno di pagare con carta invece che con il contante.

Leggi anche ->Bonus di 300 euro per chi paga con la carta a partire dall’1 dicembre

Per la misura il governo ha stanziato 3 miliardi di euro che verranno suddivisi ai primi 100.000 che hanno effettuato maggiori transazioni elettroniche. Il bonus dunque spetterà solo a chi fa un maggiore utilizzo dei pagamenti elettronici ed equivarrà al 10% delle spesa effettuata. La soglia massima coperta dalla misura è di 3.000 euro, dunque i fortunati vincitori riceveranno indietro un massimo di 300 euro.

Leggi anche ->Dal 1 luglio si pagano i professionisti col Pos: ecco perché è vantaggioso per tutti

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Pagamenti elettronici: premiato chi fa più transazioni non chi paga di più

Al fine di non escludere dalla misura chi ha meno disponibilità economica e di evitare che il bonus vada esclusivamente a chi fa spesse grosse, il governo ha previsto che i premiati non saranno quelli che spendono più denaro, ma quelli che effettuano il maggior numero di transazioni. Dunque non importa se con la carta pagare un caffè o un abito firmato, importa quanti caffè o quanti abiti firmati acquistate. Inoltre, visto che il rimborso è per un massimo di 3.000 euro di spesa, chi ha maggiore disponibilità non è invogliato più di tanto ad aumentare le transazioni elettroniche.

Alla misura crede molto il premier Conte il quale ha sottolineato: “”E’ una riforma su cui mi sono impegnato personalmente. Dal 1° dicembre è previsto un cashback, cioè un rimborso del 10% su quanto si spende, fino a una spesa massima di 3mila euro: più usi la carta e più guadagni”.