Omicidio Roberta Ragusa, l’annuncio di Sara Calzolaio lascia senza parole

In un’intervista rilasciata in esclusiva al settimanale ‘Giallo’, la compagna di Antonio Logli, Sara Calzolaio, ha fatto un annuncio scioccante.

Sara Calzolaio
(Screenshot Video)

La scomparsa di Roberta Ragusa nel 2012 è diventato in questi otto anni uno dei casi di cronaca più discussi e controversi d’Italia. La donna è scomparsa improvvisamente e secondo la ricostruzione processuale il marito Antonio Logli, l’avrebbe uccisa perché aveva scoperto la sua relazione con Sara Calzolaio. In questi anni Logli ha sempre dichiarato di essere innocente e che la moglie con ogni probabilità abbia deciso di allontanarsi volontariamente. Una versione che non è stata ritenuta credibile in nessun grado di giudizio. L’uomo infatti è stato condannato in via definitiva a 20 anni di carcere per omicidio e distruzione di cadavere.

Leggi anche ->Caso Roberta Ragusa, aveva scoperto che Sara Calzolaio era incinta?

Per nulla rassegnato a rimanere in carcere, Logli sta studiando una strategia che gli permetta di ottenere la revisione del processo. A credere nella sua innocenza sono i figli Alessia e Daniele, oltre ovviamente alla sua attuale compagna Sara. La donna si è trasferita in casa di Antonio poco dopo la scomparsa di Roberta ed è stata sempre al fianco del suo fidanzato. Proprio lei è la protagonista di una sorprendente intervista esclusiva concessa a ‘Giallo‘.

Leggi anche ->Antonio Logli racconta la sua verità: “Roberta sapeva che avevo un’amante”

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Sara Calzolaio, l’annuncio che lascia senza parole

In primo luogo la donna spiega che sente molto la mancanza del compagno e che spera di poterlo un giorno riavere a casa. Per questo stanno lavorando con i legali e proprio di recente c’è stato un cambio nella squadra dei difensori. Sara parla di come si è innamorata di Antonio e del fatto che inizialmente non aveva pensato a quelle che potevano essere le problematiche legate ad un rapporto con lui. La donna offre un’immagine diversa di quella che l’opinione pubblica ha di Logli: “Con me è dolcissimo. Mi ripete all’infinito che mi ama e si preoccupa di annoiarmi a dirmelo così tante volte”.

Sara è contenta delle scelte compiute in questi anni e l’unica cosa che cambierebbe sono le modalità con le quali è iniziata la storia d’amore con Antonio. Questa affermazione le dà lo spunto per mettere in chiaro che le persone si sono fatte un’idea errata su di lei: “Mi hanno dipinta per quella che non sono senza considerare che sono una donna con dei sentimenti. Riconosco di aver fatto un solo sbaglio, quello di non aver valutato la situazione di partenza di Antonio e quali sarebbero potute essere le conseguenze“.

La proposta di matrimonio

Appare evidente che Sara è innamorata di Antonio ed è per questo motivo che la giornalista di ‘Giallo‘ le chiede se hanno mai pensato di sposarsi. A sorpresa la donna risponde affermativamente: “Pensavamo già da tempo a regolarizzare la nostra situazione… Abbiamo abbracciato da anni la dottrina evangelica che, come ogni altra religione, non accetta la convivenza”. La donna aggiunge in seguito che compiranno quel passo sia per il loro sentimento reciproco che per essere in regola “Agli occhi di Dio“.

La proposta è regolarmente arrivata da Antonio poco prima che ci fosse il lockdown: “Si presentò con un anellino di plastica (quello che ferma le bottiglie) e mi chiese se avrei voluto un giorno diventare sua moglie. Si vergognava del fatto che l’anello fosse di plastica e l’anello non fosse vero, ma al momento non poteva darmi altro. Questo per me, però, ha molto più valore perché è un gesto fatto col cuore”.

Sara Calzolaio: “Antonio è innocente”

L’intervista vira dunque sulla scomparsa di Roberta Ragusa e sul ruolo che avrebbe avuto Antonio in questa vicenda. Sara sostiene che la moglie del suo compagno non sapesse che lei era l’amante e spiega che il completino intimo regalatole a Natale non era una provocazione, ma il genere di regali che era solita fare. Quando le viene chiesto se crede che Antonio l’abbia uccisa, la donna risponde: “Assolutamente no, altrimenti non sarei certo qui”. Una convinzione, quella di Sara Calzolaio, che non si basa sul sentimento che prova, ma sui dati che ha osservato in questi anni: “Non è questione di essere innamorati. Ho dalla mia parte fascicoli studiati da anni, errori e falsità”.