Campania, obbligo di mascherina all’aperto

La Campania vara l’obbligo della mascherina anche all’aperto

Covid Campania

Mascherina ovunque e sempre. E’ questa la nuova regola in vigore in Campania dal 24 settembre e fino al 4 ottobre per contrastare la diffusione del Coronavirus. L’obbligo della mascherina all’aperto era stato abolito lo scorso 22 giugno, ma la risalita dei contagi e la riapertura delle scuole ha indotto il governatore della Campania a prendere stringenti provvedimenti.  Così Vincenzo De Luca appena rieletto alla guida della regione ha firmato l’ordinanza che reintroduce l’obbligo delle mascherina anche all’aperto, indipendentemente dalla distanza interpersonale.

Obbligo della mascherina: come funziona

L’Italia nonostante alcuni comportamenti a rischio si è comportata bene in questi mesi estivi. Tanto che ad oggi è uno dei Paesi con il più basso tasso di contagi, poco più di 30 casi ogni 100, contro la Spagna che ne ha 287 e addirittura la zona di Madrid che ne ha 746. L’uso delle mascherina, il distanziamento sociale, il tracciamento dei positivi e la rapida individuazione sono i motivi per cui l’Italia gode ora di una situazione più tranquilla. Ma è un primato, lodato anche dal Financial Times, che si può perdere facilmente se si abbassala guardia. Considerando poi che stiamo andando verso la stagione fredda dove naturalmente avviene un abbassamento delle difese immunitarie, dove si trascorre più tempo al chiuso e in ambienti dove si cambia meno l’aria, il rischio è tangibile.

Che la situazione anche in Italia non stia migliorando, sebbene siamo ancora ben lontani da condizioni allarmanti, lo dicono i numeri. La percentuale di positivi aumenta. Aumentano gli asintomatici e di pari passo aumentano quelli che necessitano di cure ospedaliere e di ricoveri in terapia intensiva. E se non si interrompe subito questo trend potremmo ritrovarci fra un paio di mesi ad avere a che fare con altri numeri e condizioni allarmanti. Ieri la Campania era la regione con il maggiore rialzo di casi positivi: 24 casi ogni 100 abitanti.

Per evitare questo scenario il neoeletto Vincenzo De Luca ha reintrodotto l’obbligo della mascherina anche all’aperto. La mascherina, ormai lo sappiamo, va indossata in tutti i luoghi al chiuso e nei mezzi pubblici o comunque in tutti i luoghi in cui non è possibile mantenere la distanza di sicurezza di un metro. Ora l’ordinanza di De Luca: la mascherina è obbligatoria sempre e ovunque, indipendentemente dalla distanza di sicurezza.

Questa ordinanza resterà in vigore fino al 4 ottobre . Sono esclusi dall’obbligo: i bambini sotto i 6 anni; chi soffre di patologie che impediscano l’uso della mascherina; chi svolge individualmente pratiche sportive.