Suarez esame, il caos: telefonate tra l’avvocato della Juventus e il dg dell’Università

Luis Suarez è finito al centro della vicenda per il caso dell’esame d’italiano sostenuto all’Università di Perugia: ecco le novità

Ancora caos intorno all’esame d’italiano di Luis Suarez, volato nei giorni scorsi a Perugia. Come svelato dall’edizione odierna de “Il Corriere della Sera” c’era già un accordo tra l’avvocatessa della Juventus, Maria Turco, e l’Università per gli stranieri di Perugia. Il polverone è nato subito dopo aver ascoltato le intercettazioni con il centravanti uruguaiano, pronto a trasferirsi all’Atletico Madrid, al centro di uno scandalo per la presunta truffa per quanto riguarda il suo esame per ottenere la cittadinanza italiana.

Leggi anche –> Suarez esame | ‘Calciatore estraneo | l’università cercava prestigio’

Leggi anche –> Suarez cittadinanza esame | la Procura conferma | ‘Tutto truccato’

Le conversazioni tra Turco e Simone Olivieri, direttore generale dell’Università di Perugia, sono state ascoltate più volte dagli investigatori con lo stesso legale che aveva anche promesso di mandare in Ateneo gli altri giocatori extracomunitari per far sostenere l’esame per il tesseramento. Come svelato nella giornata di ieri dal colonnello Sarri della Guardia di Finanza, quest’ipotesi era nata perché l’Università era in cerca di prestigio dopo alcuni anni bui e di forte disagio economico. In queste ore la Guardia di Finanza sta indagando sul reato di corruzione, ma al momento Turco non è iscritta nel registro dei nomi.

Suarez esame, il dg Oliveri sarà ascoltato dai pm

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Inoltre, lo stesso dg Olivieri dovrà spiegare ai pm anche perché l’esame del calciatore è stato anticipato al 17 settembre. Non solo il reato di corruzione, ma anche possibili illeciti per quanto riguarda la giustizia sportiva. Le presunte sanzioni riguarderebbero, non i tesserati, ma soltanto società, dirigenti, soci e tesserati. L’articolo 32, comma 7, del Codice di Giustizia Sportiva Figc, parla di punizioni per chi “direttamente o tenti di compiere o consenta che altri compiano atti volti ad ottenere attestazioni o documenti di cittadinanza falsi o alterati per eludere le norme in materia di ingresso in Italia e di tesseramento di extracomunitari”.

Suarez cittadinanza esame