Ladro ruba dal vicino, ragazza lo insegue, lo blocca e lo fa arrestare

Una ragazza di 22 anni si è armata di coraggio, ha inseguito il ladro che aveva rubato in casa del vicino e lo ha fatto arrestare.

Da Padova emerge una storia di buon vicinato e di coraggio. Un uomo che stava facendo ritorno a casa si è imbattuto in un ladro che, prima del suo ritorno, aveva trafugato il portafoglio lasciato sul tavolo di casa. Avendolo visto uscire di casa, l’uomo aveva compreso che gli aveva rubato qualcosa e quindi si è messo ad urlare e ad inseguirlo in strada. Le urla hanno attirato l’attenzione della vicina, Tatiana Vacchi, la quale non ci ha pensato un attimo prima di scendere in strada per dargli una mano a fermare il ladro.

Leggi anche ->Roma, ferito un carabiniere durante un furto a Roma: morto ladro

Per non farlo scappare con la refurtiva, la ragazza ha preso l’auto ed ha cominciato a perlustrare il quartiere per rintracciare il colpevole. Intervistata da ‘Il Gazzettino‘, la giovane ha raccontato cosa l’ha spinta ad agire: “Avevo capito che era successo qualcosa al mio vicino e quando l’ho visto tornare indietro a piedi mi ha detto di essersi trovato davanti il ladro che gli aveva rubato il portafoglio lasciato sul tavolo. Ho pensato a cosa potevo fare per lui, e così ho preso la mia macchina e ho girato un po’ pensando di poter ritrovare, magari a terra, il portafoglio vuoto del mio vicino”.

Leggi anche ->Uccide la moglie | ‘Pensavo fosse un ladro’ ma tante cose non tornano

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Ragazza 22enne insegue e blocca il ladro

Mentre girava con l’auto, la ragazza ha avvistato il presunto colpevole ed ha cominciato a seguirlo a distanza. Tatiana gli ha scattato delle foto come prova ed anche per capire se l’uomo che aveva davanti era quello che era entrato in casa del vicino. Quando poi il ladro si è infilato in un vicolo, la giovane è scesa dall’auto e lo ha pedinato a piedi. Mentre lo seguiva ha chiamato il vicino e gli ha detto che lo aveva rintracciato, invitandolo a raggiungerla per fermarlo.

Nel frattempo, però, il colpevole era salito su un autobus per lasciare la zona. Tatiana, allora, è stata costretta ad agire: “Sono salita sull’autobus anche io. Ho detto all’autista di bloccare le porte fino all’arrivo del carabinieri. L’autobus è rimasto fermo, mentre a terra c’era il mio vicino in attesa della pattuglia”. L’uomo è stato arrestato dai Carabinieri ed ha riavuto il suo portafoglio.