Suarez cittadinanza esame | la Procura conferma | ‘Tutto truccato’

Luis Suarez cittadinanza esame, le forze dell’ordine hanno riscontrato delle irregolarità a seguito di inconfutabili intercettazioni telefoniche.

Suarez cittadinanza esame
Truffa Luis Suarez cittadinanza esame Foto dal web

Sulla vicenda che riguarda il calciatore Luis Suarez e la cittadinanza italiana ottenuta tramite un apposito esame, la magistratura intende vederci chiaro. La Guarda di Finanza ha accertato che il buon esito del suddetto esame, svoltosi qualche giorno fa nell’Università per Stranieri di Perugia, è frutto di una truffa.

LEGGI ANCHE –> Juve, Luis Suarez non arriva: andrà all’Atletico, Morata al suo posto

Assieme alle Fiamme Gialle ha compiuto i relativi accertamenti anche la Procura del capoluogo umbro. I militari hanno preso possesso di una serie di documentazioni nell’ateneo e sarebbero già partiti i primi avvisi di garanzia. Emergerebbe una connivenza che avrebbe portato Suarez a conoscere già in anticipo gli argomenti chiesti nell’esame, necessario per potere conseguire la cittadinanza italiana. Così come anche i punteggi sono stati assegnati prima che la prova avesse luogo. Tutto ciò ha trovato conferma dal Procuratore capo, Raffaele Cantone.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –>Juventus Suarez: vi ricordate il morso a Chiellini?

Suarez cittadinanza, esame truccato: lo dimostrano le intercettazioni telefoniche

Per il momento risultano esserci cinque indagati per i reati di falso ideologico e di rivelazione di segreti d’ufficio. Tutti i coinvolti lavorano all’Università per Stranieri. Invece Suarez non rischia nulla, il tutto sarebbe frutto di un accordo tra gli indagati per spianare la strada all’attaccante uruguaiano, attualmente in forza al Barcellona. Il tutto è emerso da alcune intercettazioni telefoniche tra alcuni degli indagati. “Non coniuga i verbi, non coniuga i verbi, considera che è un A1”. “Il B1, il B1 la cittadinanza. Deve passare il test, perché con dieci milioni a stagione di stipendio non glielo puoi fare saltare perché non ha il B1”.

LEGGI ANCHE –> Andrea Pirlo, la sua idea di calcio: come giocherà la Juventus