Medico accoltella la moglie e si suicida buttandosi dal quinto piano

Al culmine di una lite, un medico ha accoltellato la moglie mandandola in fin di vita, poi si è suicidato buttandosi dal balcone.

Quella di ieri per Paola Lombardo, donna 63enne di Avezzano, era una giornata importante. Questa infatti è una delle candidate al consiglio comunale e ieri si votava per la sua possibile elezione. Nel corso della giornata, però, la donna è tornata a casa ed ha avuto un litigio furioso con il marito. Al momento non è chiaro per quale motivo i due coniugi stessero litigando, ma è emerso che al culmine della lite il marito, un medico di 70 anni, ha preso in mano un coltello e l’ha colpita ripetutamente.

Leggi anche ->Litigio marito moglie | lui prova ad accoltellarla | lei si butta dalla finestra

Dopo aver ferito gravemente la moglie, l’uomo ha sicuramente compreso la gravità del suo gesto ed ha deciso di farla finita. Invece di chiamare i soccorsi, infatti, si lanciato dal balcone dell’appartamento al quinto piano. Proprio il ritrovamento del suo corpo in strada ha fatto partire la segnalazione al 118. Sia il medico che la moglie sono stati portati d’urgenza in ospedale.

Leggi anche ->Torino, padre uccide il figlio di 11 anni poi si suicida: il messaggio su Fb prima della tragedia

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Medico accoltella la moglie e si suicida: la donna è grave

Immediatamente dopo l’arrivo in ospedale per il medico, Vittorio Emi, non c’è stato nulla da fare. I medici hanno fatto il possibile per salvarlo ma si sono dovuti arrendere e ne hanno dichiarato il decesso. Per quanto riguarda la moglie, invece, la donna è stata sottoposta ad un’intervento urgente. Adesso si trova ricoverata in terapia intensiva ed è ancora in pericolo di vita. La vicenda ha scosso tutta la comunità di Avezzano, nella quale i due erano dei membri molto conosciuti e rispettati.