Donald Trump, intercettato pacco avvelenato: arrestata una donna

La Cia ha intercettato un pacco contenente un potentissimo veleno destinato a Donald Trump: arrestata la presunta attentatrice.

La scorsa settimana le forze dell’ordine addetta al controllo della corrispondenza diretta alla Casa Bianca hanno scovato un tentativo di attentato ai danni del presidente Usa Donald Trump. In uno dei pacchi destinati al leader americano, infatti, è stata trovata una dose di ricina, potentissimo veleno estratto dai semi della pianta Ricinus Communis. Si tratta di una potentissima citotossina naturale in grado di causare morte cellulare e blocco del sistema circolatorio con soli 0,2 milligrammi.

Leggi anche ->USA, ex modella accusa Donald Trump: “Ho subito molestie sessuali”

La scoperta ha ovviamente attivato uno stato d’allerta e dato il via ad un’indagine tesa a scoprire chi fosse il mandante del pacco avvelenato. In breve gli investigatori hanno scoperto che questo era stato mandato dal Canada ed hanno chiesto alle forze dell’ordine locali di collaborare con l’indagine per scoprire chi fosse il mandante.

Leggi anche ->Donald Trump nominato per il Premio Nobel per la Pace 2021

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Donald Trump, arrestata la donna che ha inviato il pacco avvelenato

Nel giro di una settimana le forze di polizia internazionali impegnate nell’indagine, hanno scovato quella che si ritiene essere la mandante del pacco. Secondo quanto riportato oggi dalla ‘CNN‘, infatti, è stata arrestata una donna canadese che si trovava al confine tra il Canada e gli Stati Uniti. La sospettata è stata trovata in possesso anche di un’arma da fuoco. Allo stato attuale delle indagini sono ignote le motivazioni che hanno spinto la donna a cercare di attentare alla vita del presidente Usa. In ogni caso nei prossimi giorni il tribunale di Washington DC si pronuncerà sull’accaduto, rendendo pubbliche le accuse nei confronti della donna.

Donald Trump
(JIM WATSON/AFP via Getty Images)