Uccide la fidanzata dell’ex marito davanti ai figli: “Accecata dalla gelosia”

Chelsea Watrous Cook, insegnante di 32 anni dello Utah (Stati Uniti) ha sparato alla nuova compagna del suo ex marito, uccidendola. 

È entrata di nascosto nella casa del suo ex marito, Travis Cook, quando lui era ancora nel parcheggio, si è chiusa in bagno e ha chiamato il 911. Dopo di che è uscita, ha estratto la pistola dal cappotto e ha sparato due colpi, uccidendo la fidanzata dell’uomo davanti ai suoi stessi figli, due gemellini di tre anni. Per questo Chelsea Watrous Cook, insegnante di 32 anni dello Utah, negli Stati Uniti è stata arrestata con l’accusa di omicidio e condannata ad almeno 34 anni di carcere.

Leggi anche –> Pistoia, si suicida gettandosi da un ponte: la compagna è stata uccisa in casa

Leggi anche –> Donna incinta uccisa | massacrata di botte dal fidanzato pugile | FOTO

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!

L’ex marito “punito” per la sua felicità con un’altra donna

La vicenda risale alla fine del 2018. La donna era andata a casa dell’ex marito per portare una medicina per il raffreddore a uno dei due figli, ma gli eventi hanno preso tutt’altra piega. La vittima, Lisa Vilate Williams, aveva 26 anni: i due colpi l’hanno raggiunta al petto sena lasciarle scampo: è subito caduta sul divano, priva di vita. Nel frattempo l’uomo, rientrato a casa, è riuscito a immobilizzare l’ex moglie e ha poi atteso l’arrivo della Polizia.

Dai fascicoli giudiziari è poi emerso che il marito dell’assassina aveva presentato istanza di divorzio nell’agosto del 2017 e che lo stesso era stato ratificato a gennaio 2018. La donna era stata già arrestata per sospetto di violenza domestica il 16 ottobre 2018, ma si era dichiarata non colpevole. Stavolta, invece, dovrà fare i conti con la giustizia per il resto della sua vita.

EDS