Home News Giletti | a spasso per Roma con scorta e giubbotto antiproiettile |...

Giletti | a spasso per Roma con scorta e giubbotto antiproiettile | FOTO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:03
CONDIVIDI

Scatto Massimo Giletti giubbotto antiproiettile e scorta. Misure di sicurezza straordinarie per il conduttore tv dopo alcune minacce ricevute.

Giletti giubbotto antiproiettile
Massimo Giletti giubbotto antiproiettile a spasso per Roma Foto Diva e Donna

Si fa ritrarre con indosso un giubbotto antiproiettile, Massimo Giletti, nel corso di una sua uscita all’aperto a Roma. Ed attorno a sé il conduttore televisivo originario di Torino ha anche alcuni agenti in borghese che lo scortano.

LEGGI ANCHE –> Aggressione in carcere | boss stacca a morsi dito ad agente e lo ingoia

E che sono comunque armati. Gli scatti arrivano da ‘Diva e Donna’, con il settimanale che immortala in tali vesti il conduttore televisivo de La7. Il quale è prossimo a ritornare in onda con la sua ‘Non è l’Arena’ per l’inizio della nuova stagione televisiva. E questa è una reazione a quelle che sono delle vere e proprie minacce pervenutegli e che hanno destato evidentemente grossa preoccupazione.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Massimo Giletti, minacce mafiose: “Stai scassando la mi***ia”

Giletti giubbitto antiproiettile, misure straordinarie dopo le minacce di un boss mafioso

Minacce arrivate nello scorso mese di luglio direttamente dal boss mafioso Filippo Graviano, al quale non era piaciuta la presa di posizione di Giletti fatta proprio in tv. Il noto volto del piccolo schermo aveva criticato la facilità con la quale gli esponenti della malavita rinchiusi in carcere avevano potuto usufruire in alcuni casi con una facilità eccessiva dei permessi per uscire di cella a casa della situazione connessa alla pandemia da Coronavirus.

LEGGI ANCHE –> Giuseppe Graviano: chi è il boss che accusa Silvio Berlusconi

"Ho invitato il ministro Bonafede in trasmissione nella puntata di apertura della nuova stagione il 27 Settembre, spero…

Pubblicato da Massimo Giletti su Martedì 8 settembre 2020