Home News “Tracce di vita su Venere”: eccezionale scoperta scientifica

“Tracce di vita su Venere”: eccezionale scoperta scientifica

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:30
CONDIVIDI

Nell’atmosfera del pianeta Venere è stata trovata della fosfina: potrebbe essere il segno della presenza di qualche microrganismo. 

Potrebbe esserci vita su Venere. Ecco la nuova, eccezionale scoperta resa possibile da potenti telescopi, piazzati in Cile e alle Isole Hawaii. Si tratterebbe naturalmente di forme di vita elementarissime, non certo paragonabili all’essere umano, ma il dato è comunque significativo. Gli scienziati hanno rilevato negli strati alti dell’atmosfera di Venere la fosfina, un gas che suggerisce che Venere abbia la possibilità di ospitare processi fotochimici o geochimici sconosciuti: in altre parole, una traccia chimica quasi certa di vita microbica.

Leggi anche –> Cielo di settembre, spettacolo fra Luna e Venere

Leggi anche –> Un asteroide da “migliaia di miliardi”: sensazionale scoperta nello spazio

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Un nuovo sguardo sul pianeta Venere

L’équipe di ricercatori dell’Università di Manchester, del Massachusetts Institute of Technology e dell’Università di Cardiff che ha effettuato la scoperta è al lavoro per trovare ulteriori conferme e capire quale sia la sorgente del gas. Tra le varie ipotesi, quella che sta prendendo più consistenza, è che il gas derivi da forme di vita microbiche, fenomeno che avviene anche sul pianeta Terra.

“È stato un vero colpo, vedere i primi segnali della presenza di fosfina nello spettro di Venere!”, ha commentato a caldo Jane Greaves dell’Università britannica di Cardiff, a capo del team che per primo ha individuato l’impronta della fosfina (detta anche fosfuro di idrogeno) nelle osservazioni del James Clerk Maxwell Telescope (JCMT), gestito dall’Osservatorio dell’Asia orientale alle Hawaii. La conferma della scoperta ha reso necessario l’utilizzo di 45 antenne ALMA (Atacama Large Millimeter/submillimeter Array) in Cile, un telescopio più sensibile di cui l’ESO (European Southern Observatory) è partner.

“Nel lavoro appena pubblicato su Nature Astronomy – ha aggiunto John Robert Brucato, esobiologo dell’Istituto Nazionale di Astrofisica – i ricercatori hanno osservato nell’atmosfera di Venere la presenza di molecole di fosfina. La fosfina è composta da un atomo di fosforo e tre di idrogeno. Questa molecola ha una sua valenza nella ricerca della vita nello spazio: potrebbe infatti essere l’’impronta digitale’ della presenza di qualche microrganismo che in atmosfera venusiana produce la fosfina come scarto. Nell’atmosfera terrestre la fosfina è tutta prodotta da microrganismi che utilizzano i minerali fosfati e la producono attraverso processi di ossidoriduzione”. Potrebbe essere la prima sorpresa di una lunga serie…

Leggi anche –> Conquista dello Spazio: sonda cinese verso Marte – VIDEO

EDS