Pavia | delitto per l’eredità | uccide l’amico e simula un incidente

0
18

Un uomo a Pavia commette un delitto sperando di farla franca. Agli inquirenti racconta che l’amico è morto in un incidente ma la verità è un’altra.

delitto Pavia
Un delitto a Pavia per interessi Foto dal web

Un delitto avvenuto a Pavia è venuto alla luce dopo una rapida inchiesta da parte della polizia. Emergono le gravissime responsabilità da parte di un uomo di 48 anni, che ha ucciso un amico, un anziano di 80. E per motivi di interesse.

LEGGI ANCHE –> Violenze all’asilo | scarcerata maestra che picchiava i bambini

Infatti la vittima aveva designato il 48enne come suo unico erede. Allo scopo di incassare tutto nel più breve tempo possibile, l’omicida – per nulla presunto dal momento che è certo che sia stato lui ad avere compiuto il fatto – ha simulato un incidente stradale. Il tutto risale a giugno del 2019 a Certosa di Pavia, piccolo centro della provincia Pavese. L’arrestato, che risiede a Milano, viaggiava proprio assieme all’anziano.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Suicidio casellante | uomo si getta da viadotto a Genova

Delitto Pavia, tutto per soldi

L’erede lo ha ucciso e ha fatto finta che la morte fosse da attribuire all’incidente. Ma la dinamica fin da subito aveva presentato dei buchi enormi e sollevato grossi dubbi negli inquirenti. A cominciare dalla posizione dell’auto, finita in un canale di irrigazione ma in una posizione ritenuta non compatibile con quanto raccontato dall’assassino. Dopo un veloce raccolta degli indizi a disposizione, ecco che le autorità hanno capito tutto. E per il 48enne c’è da rispondere del reato di omicidio volontario. Attualmente è detenuto nel carcere di Pavia e non sussistono dubbi sulle motivazioni di questo delitto. Lui è l’unico erede in quanto l’80enne non aveva alcun parente diretto.

LEGGI ANCHE –> Frosinone | 30enne compie suicidio in casa | la scoperta dei genitori