Matera, turiste minorenni stuprate dal branco ad una festa privata

0
7

La Procura di Matera ha aperto un’indagine per stupro di gruppo dopo che due turiste minorenni hanno denunciato la violenza subita.

Dopo un inizio anno complicato dall’insorgenza del Covid-19 in Gran Bretagna, due giovanissime ragazze inglesi avevano deciso di passare le loro vacanze estive nel piccolo paese di Marconia, frazione di Pisticci (Matera). Si trattava di una scelta logistica, poiché scegliendo quella località si trovavano a due passi dal mare e potevano andare facilmente anche a Matera, capitale della cultura europea per questo 2020.

Leggi anche ->Stupro in ambulanza | conducente violenta ragazza col Covid

Come ogni ragazza della loro età, le due turiste sono minorenni (17 anni), al relax e alla cultura volevano affiancare un po’ di sano divertimento. Così, quando un gruppo di ragazzi ha proposto loro di partecipare ad una festa privata in una villa in campagna, hanno accettato. Mai avrebbero pensato che quella scelta si sarebbe tradotta per loro nell’incubo peggiore della loro giovane vita.

Leggi anche ->Stupro di gruppo | branco di minorenni violenta ragazzina di 10 anni

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Turiste minorenni stuprate dal branco ad una festa privata

Non è chiaro se alla festa non ci fossero altre persone o se i quattro aggressori abbiano atteso che gli altri andassero via, fatto sta che quando si sono trovati da soli con le due turiste minorenni hanno dato inizio ad un’aggressione di gruppo. Prima le hanno picchiate con calci e pugni, quindi le hanno stuprate. La violenza sessuale è andata avanti per tutta la notte e le due minorenni hanno potuto denunciare l’accaduto solo dopo essere tornate nell’abitazione che avevano affittato per la vacanza, la mattina di lunedì 8 settembre.

Dopo aver presentato la denuncia ai Carabinieri, le turiste sono state portate in ospedale per le visite e per le cure del caso. Sembra, almeno secondo quanto riportato dalla stampa locale, che le giovani si trovino tutt’ora in ospedale. Nel frattempo la Procura di Matera ha aperto un fascicolo d’indagine per stupro di gruppo ed è alla ricerca dei quattro colpevoli. Attualmente non è uscito nessun possibile sospettato, nel pieno rispetto della privacy in un caso molto delicato.