Home News Gucci, scandalo abusi: la pronipote del fondatore del marchio accusa il patrigno

Gucci, scandalo abusi: la pronipote del fondatore del marchio accusa il patrigno

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:30
CONDIVIDI

La pronipote del fondatore del marchio Gucci ha accusato il patrigno di abusi sessuali e la madre, Patricia Gucci, di aver coperto tutto.

La denuncia alla polizia di Los Angeles ai danni di Joseph Ruffalo, depositata nei giorni scorsi da Alexandra Zarini, ha generato un grosso clamore intorno alla famiglia Gucci. Figlia di Patricia Gucci e nipote di Aldo Gucci (primogenito di Guccio, fondatore del marchio di alta moda), Alexandra ha infatti denunciato l’uomo – il suo patrigno – per gli abusi sessuali reiterati, mentre la madre e la nonna per aver coperto le molestie sessuali.

Leggi anche ->Armine Harutyunyan, chi è la modella di Gucci vittima di body shaming

Secondo quanto riportato dal ‘New York Times‘, l’uomo avrebbe abusato della ragazza sin da quando aveva 6 anni ed avrebbe continuato fino a quando ne ha compiuti 22. Alexandra ha raccontato di come Ruffalo, musicista di fama  mondiale, le si sdraiasse accanto nel letto completamente nudo, la accarezzasse e provasse a penetrarla con le dita. Secondo quanto riferito dalla ragazza alla polizia, questo era anche solito strofinarle i genitali sul corpo.

Leggi anche ->Kevin Spacey | arriva una doppia denuncia per molestie | ‘Ci violentò’

Scandalo moleste sessuali, Alexandra accusa la madre Patricia Gucci

Molto gravi le accuse della giovane Alexandra nei confronti della madre, Patricia Gucci:  ha dichiarato che questa avrebbe mantenuto ed imposto alla figlia per anni il silenzio. Le molestie, secondo la denuncia di Alexandra, sarebbero state scoperte quando lei aveva 16 anni e la nonna le chiese apertamente se Joseph la stesse molestando. Quando l’allora adolescente rispose affermativamente, però, pare che la nonna gli disse di mantenere il segreto.

La madre, intervistata dal New York Times, ha dichiarato: “Sono profondamente dispiaciuta per il dolore causato da Ruffalo ad Alexandra. Quello che le ha fatto è imperdonabile, sono rimasta sconvolta quando lui mi ha rivelato tutto a Londra nel settembre 2007 e ho immediatamente avviato la procedura di divorzio”. Successivamente, però, la donna smentisce le accuse della figlia: “Ma sono ugualmente devastata dalle accuse contro me e sua nonna, completamente false”.