Juve, Luis Suarez non arriva: Morata al suo posto

Luis Suarez sembrava in procinto di vestire la maglia della Juventus, ma ci sono due spine da risolvere ed il tempo potrebbe non bastare.

Per il terzo anno di fila la Juventus si è fiondata sull’affare di mercato più goloso dell’intero panorama calcistico europeo. Due anni fa ha approfittato della voglia di Cristiano Ronaldo di lasciare Madrid, lo scorso anno ha bruciato la concorrenza di mezza Europa per il centrale olandese De Ligt e quest’anno ha già trovato l’accordo per vestire di bianconero Luis Suarez.

Leggi anche ->Juventus, sprint per Suarez: vi ricordate il morso a Chiellini?

La dirigenza bianconera ha già concordato con il calciatore ed il suo procuratore un contratto triennale da 10 milioni di euro a stagione più bonus. Tuttavia ieri un post su Instagram del “Pistolero” ha messo in allarme i tifosi juventini. Suarez, infatti, ha messo una foto dell’allenamento nelle storie Instagram in cui si legge: “Mentre escono fake news…” seguito da due emoticon: una mano che fa il segno del “Ok” ed una faccina sorridente.

Leggi anche ->Barcellona, Messi non si presenta per il tampone: addio vicino

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Luis Suarez: per la Juventus e l’uruguaiano è una corsa contro il tempo

Ovviamente i tifosi hanno pensato che quella frase fosse riferita alle notizie di mercato che proprio in quel momento stavano dando per certo il suo trasferimento a Torino. Tuttavia il ‘Corriere dello Sport‘ offre una differente visione della cosa. Dalle proprie fonti, infatti, sa per certo che l’accordo tra la società italiana e l’attaccante esiste e quindi spiega che quella frase potrebbe essere riferita ai commenti sul suo presunto scarso stato di forma.

L’affare in ogni caso presenta due asperità: la prima riguarda l’ottenimento dello status di comunitario. Luis deve effettuare l’esame e superarlo in tempo per il prossimo 5 ottobre, altrimenti la Juventus non potrà tesserarlo in quanto ha già tutti i posti per gli extracomunitari occupati. Le tempistiche per il passaporto italiano si preannunciano lunghe e potrebbero portare ad un clamoroso blocco della trattativa.

Il secondo problema riguarda la rescissione del contratto con il Barcellona. Il club catalano ha già chiarito che non vuole continuare il rapporto con Suarez, dunque tra le due parti non c’è possibilità di risolvere la spaccatura. L’attaccante ha ancora un anno di contratto con opzione di rinnovo per il successivo da 14 milioni di euro ed ha chiesto al club la cifra per intero. Il club sarebbe disposto a pagarne solo una parte. In questo caso a venire incontro sarebbe la Juventus che, non dovendo pagare il cartellino, potrebbe accollarsi la restante parte dei 14 milioni.

Suarez Chiellini