Home News Nave giapponese scomparsa, trovato un superstite: è rimasto su una zattera per...

Nave giapponese scomparsa, trovato un superstite: è rimasto su una zattera per 3 giorni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:29
CONDIVIDI

I soccorritori all’opera a largo del Giappone dopo la scomparsa della nave mercantile hanno trovato un superstite rimasto su una zattera per giorni.

Mercoledì scorso la nave mercantile Gulf Livestock 1 stava trasportando un carico di bestiame per il Mare delle Filippine e si dirigeva verso quello del Giappone. A bordo dell’imbarcazione c’erano 6.000 mucche ed un equipaggio formato da 39 marinai filippini 2 neozelandesi e 2 australiani. Durante il viaggio le condizioni meteorologiche sono peggiorate e così quelle di navigazione. Di colpo la sopravvivenza di tutti è stata messa a rischio quando il tifone Maysak ha colpito in pieno la nave.

Leggi anche ->Nave scomparsa | “Ritrovata la Cotopaxi dopo quasi 100 anni”

Da quel momento in poi dalla nave non sono giunte più segnalazioni ed è stato chiaro che il tifone l’avesse rovesciata. Immediatamente dopo l’accaduto sono partite le prime operazioni di ricerca, ma non hanno dato esiti positivi. I soccorritori, infatti, hanno trovato un solo superstite, l’ufficiale di bordo Eduardo Moreno. Le ricerche sono poi state sospese quando sul Giappone si è abbattuto un secondo tifone: Haishen.

Leggi anche ->Incidente grave, muoiono padre e i due bambini: la madre sopravvive

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Nave scomparsa, trovato il secondo superstite: è sopravvissuto per 3 giorni su una zattera

Dopo che il secondo tifone ha colpito le coste del Giappone, le speranze di trovare ancora qualche membro dell’equipaggio in vita erano praticamente nulle. Nelle scorse ore, infatti, sono stati trovati alcuni cadaveri ed anche i soccorritori hanno cominciato a disperare. Poi, però, durante le ricerche è stata avvistata una zattera di salvataggio ancora intatta con un uomo a bordo. Miracolosamente si trattava di un superstite, riuscito a sopravvivere dopo aver passato tre giorni alla deriva. L’uomo è un marinaio filippino, al momento non sono giunte ulteriori informazioni sulla sua identità.