Home News Richie Rich, tutto nasce dal fumetto e dal cartone animato: la storia...

Richie Rich, tutto nasce dal fumetto e dal cartone animato: la storia originale

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:36
CONDIVIDI

Il film Richie Rich – Il più ricco del mondo (Richie Rich) è basato sull’omonima serie di fumetti anni ’50 e sulla successiva serie tv a cartoni animati prodotta nel 1980. 

Il film Richie Rich – Il più ricco del mondo (Richie Rich), uscito nel 1994 con la regia di Donald Petrie, non nasce dal nulla. La pellicola è basata sull’omonima serie di fumetti degli anni ’50 e sulla successiva serie televisiva a cartoni animati prodotta nel 1980 dalla Hanna & Barbera. Ripercorriamo insieme la storia di questo classico con protagonista l’allora baby star Macaulay Culkin (seguito da Richie Rich e il desiderio di Natale).

Leggi anche –> Stasera in Tv cosa c’è da vedere tra programmi e film di oggi 4 settembre prima e seconda serata

Leggi anche –> Macaulay Culkin, come è diventato oggi il bambino di Mamma ho perso l’aereo

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!

Richie Rich dalla A alla Z

Richard “Richie” $ Rich, Jr. (spesso stilizzato in Ri¢hie Ri¢h) è un personaggio immaginario protagonista di una serie a fumetti prodotto dalla Harvey Comics negli anni ’50. Soprannominato “the poor little rich boy” (il povero bambino ricco) è l’unico figlio di genitori incredibilmente ricchi, e dunque il bambino più ricco del mondo, tanto che il suo nome contiene il simbolo del dollaro.

Nel periodo di maggior diffusione degli Harvey Comics (1950–1982), apparve in oltre cinquanta pubblicazioni, fra cui Richie Rich, Richie Rich Millions, Richie Rich Dollars and Cents, e Richie Rich Success Stories. La rivista Forbes ha inserito Richie Rich al quarto posto tra i personaggi di fantasia più ricchi del mondo attribuendogli un patrimonio di 9,7 miliardi di dollari. Come accennato, Richie Rich ha avuto poi una trasposizione televisiva a cartoni animati nel 1980 prodotta da Hanna-Barbera, due trasposizioni cinematografiche negli anni novanta nonché una serie televisiva nel 2015.

Passando al film, il protagonista è ovviamente l’unico erede del multimiliardario Richard Rich, il dodicenne Richie, che cresce nella reggia paterna adorato dai genitori e accudito dal fedele e simpatico precettore Cadbury, ma vorrebbe anche degli amici, mentre è costretto a una noiosa formazione multidisciplinare che lo deve forgiare come futuro magnate. A stravolgere improvvisamente i piani sono le losche trame dello spregevole Lawrence Van Dough, dirigente dell’impero paterno che, complice il capo della sicurezza Ferguson, sabota l’aereo dove crede sia in viaggio la famiglia.

Così, mentre papà e mamma precipitano in mare ma riescono a salvarsi, Richie scampa perché Cadbury gli aveva organizzato una giornata di giochi con alcuni ragazzi che aveva conosciuto. Alla notizia del disastro Richie attiva il “cercapadre”, dispositivo che localizza il genitore, ma invano. Nel frattempo Van Dough, smanioso di impadronirsi del nascosto e favoleggiato caveau di famiglia, cerca di assumere il controllo dell’azienda, ma Cadbury, in qualità di tutore, fa insediare come presidente il ragazzo che si serve dei suoi amici per migliorare la qualità dei prodotti per l’infanzia. Dopo varie peripezie, Van Dough viene licenziato mentre la famiglia festeggia la travagliata riunificazione.

EDS