Home News Padova, addio a Margaret Zorzo, infermiera 47enne stroncata dal cancro

Padova, addio a Margaret Zorzo, infermiera 47enne stroncata dal cancro

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:07
CONDIVIDI

Gravissimo lutto all’ospedale di Cittadella (Padova): l’infermiera 47enne Margaret Zorzi ha perso la sua battaglia contro una terribile malattia. 

Non ce l’ha fatta Margaret Zorzo: la 47enne infermiera all’ospedale di Cittadella, originaria di Tombolo, ma residente a San Martino di Lupari (Padova) ha perso la sua battaglia contro il tumore cerebrale che le era stato diagnosticato nel marzo del 2019. Negli ultimi istanti, stremata dal dolore, ha comunque trovato la forza per salutare i suoi “gioielli”, i figli Filippo Elia e Ilaria, di 9 e 5 anni, assieme al marito Francesco Angiolin. Si è seduta in poltrona anziché rimanere sul letto della stanza dell’ospedale, come fosse nel salotto di casa, e poco dopo, alle 17 di giovedì scorso, si è spenta.

Leggi anche –> Sarah Harding, rivelazione scioccante della cantante e attrice: “Ho il cancro”

Leggi anche –> Mamma col cancro | ha sei figli e purtroppo vivrà fino a dopo Natale

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

L’ultimo saluto a Margaret Zorzo

L’Ulss 6 Euganea si unisce al cordoglio per la prematura scomparsa di Margaret Zorzo, infermiera al reparto di Anestesia e Rianimazione dell’Ospedale di Cittadella, esempio di dedizione al lavoro e alla cura del prossimo. Da tempo le sue condizioni di salute non lasciavano più alcuna speranza, ma lei fino all’ultimo vissuto la malattia con estrema dignità e compostezza, virtù che l’hanno sempre contraddistinta.

Margaret Zorzo amava essere al fianco di chiunque potesse aver bisogno di lei. Prima di sposarsi era stata in missione umanitaria negli angoli più poveri del mondo: in Guatemala, assieme a Medici con l’Africa Cuamm, e in Sudan, con Emergency. Il suo ricordo rimarrà sempre vivo per i colleghi di reparto e dell’Ulss 6 Euganea tutta, vicini oggi al dolore dei familiari.

“Essere infermiera per lei non era una professione – ha ricordato il marito Francesco, sposato nel 2010 – Margaret era infermiera fin nel midollo, una missione… Non mi ha mai parlato di aver paura di morire, ma di lasciare solo me ed i bambini. Se n’è andata in punta di piedi, senza farsi vedere sofferente o triste, senza voler disturbare anche fino all’ultimo”.

EDS