Vittorio Sgarbi: “Multato chi porta la mascherina quando non necessario”

L’ordinanza di Vittorio Sgarbi da sindaco del comune di Sutri: “Multato chi porta la mascherina quando non necessario”.

(screenshot video)

Nel comune di Sutri, è “proibito l’uso della mascherina nella Città di Sutri all’aperto per evidenti ragioni di salute e al chiuso, salvo che in caso di assembramento, dalle ore 18.00 alle 6.00 del mattino, come specificamente indicato dal Dpcm del 16 agosto 2020”.

Leggi anche –> Sgarbi show: espulso alla Camera, lo portano via di peso – VIDEO

Questo il contenuto dell’ordinanza, firmata dal sindaco e parlamentare del Gruppo Misto, Vittorio Sgarbi. Questi ricorda che il decreto “tutela dal rischio discoteche e non dalla convivialità, che impone di stare a tavola e mangiare senza mascherina”. Per tutto il resto, vale la legge che impone di non poter mascherare il volto.

Leggi anche –> Vittorio Sgarbi choc: ““Mascherine a scuola? Una presa per il c***”

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Multe a chi indossa la mascherina: l’ordinanza di Vittorio Sgarbi

sgarbi salvini preti

Vittorio Sgarbi ha spiegato così la propria decisione: “L’uso della mascherina in luoghi pubblici, salvo che per il personale dipendente, appare in evidente contrasto con il tempo dedicato alla nutrizione che prevede di assumere il cibo senza mascherina”. Ancora una volta, il parlamentare sottolinea le contraddizioni delle norme di contenimento Coronavirus.

Il parlamentare del Gruppo Misto, che è anche sindaco di Sutri, provincia di Viterbo, è dunque durissimo e ritiene contraddittorio che “dopo aver mangiato senza mascherina ci si alzi da tavola mettendosela. Si tratta di forme ridicole di ostentazione che nulla hanno a che fare con le esigenze sanitarie”.