Home News Ragazzini torturati e violentati: si erano rifiutati di comprare droghe

Ragazzini torturati e violentati: si erano rifiutati di comprare droghe

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:01
CONDIVIDI

Dei ragazzi adolescenti hanno subito violenze e torture da parte di uomini più grandi, che li hanno bruciati vivi in un cimitero. I giovani non avevano voluto comprare droghe.

Due giovani adolescenti hanno subito un orribile calvario in un cimitero svedese, prima di essere arsi vivi. I due ragazzi sono stati vittime di un ventunenne e un diciottenne, entrambi maschi, intorno alle 11 di sera di sabato pomeriggio a Solna, una città poco fuori Stoccolma, in Svezia.

LEGGI ANCHE -> Violenza sulle donne | stuprata dal marito a casa più di 100 volte

LEGGI ANCHE -> Ragazzini rapiti e torturati per giorni | avevano rubato degli attrezzi

I sospettati si sono offerti di vendere delle droghe agli adolescenti, ma quando questi hanno rifiutato, li hanno condotti in un cimitero contro la loro volontà. Secondo la Polizia le due giovani vittime sono state soggette ad una tale aggressione fisica da somigliare alla tortura. Sono stati pugnalati nelle gambe, lasciandoli con dei tagli oltre ad altre ferite. Inoltre, secondo il giornale Aftonbladet, i giovani hanno apparentemente sofferto anche violenze di tipo sessuale. Le loro età non sono state divulgate, ma secondo quanto riportato dalle agenzie di informazione, sono entrambi minorenni, il che significa sotto i 15 anni che è l’età del consenso in Svezia.

LEGGI ANCHE -> Genitori accusati di aver torturato il loro bambino a morte: aveva solo 1 anno

Giovani torturati e bruciati vivi, trovati dalla Polizia

Secondo le ricostruzioni i giovani sono stati obbligati a spogliarsi dei propri vestiti e sono stati gettati in una fossa, prima che i torturatori tentassero di bruciarli vivi. Fortunatamente un passante li ha visti e ha dato l’allarme, così la Polizia ha scoperto che i giovani erano stati rapiti da dieci ore. La Polizia è arrivata al cimitero e ha trovato i ragazzi, nudi ma ancora vivi. Ancora non si conosce l’estensione delle loro ferite, ma i loro carnefici sono stati trovati: un giovane di diciotto anni e uno di ventuno anni, catturati solo dopo sette e sedici minuti rispettivamente.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!