Messina: 20enne accoltella e uccide il padre nel sonno, arrestato

Un ragazzo è stato arrestato nelle prime ore di questa mattina a Messina con l’accusa di omicidio: ha accoltellato il padre mentre dormiva.

Nelle prime ore di questa mattina, intorno alle 4, la compagnia dei Carabinieri di Milazzo (Messina) è stata allertata da una chiamata al 112. In questa si avvertiva i gendarmi di un incidente domestico avvenuto in un abitazione di Spadafora culminato con un’aggressione a mano armata. Immediato l’intervento dei carabinieri, i quali, una volta giunti sul luogo dell’accaduto hanno richiesto l’intervento di un’ambulanza.

Leggi anche ->Uccide padre | 18enne lo accoltella in una lite poi chiama il 118

Nella camera da letto, disteso per terra in una pozza del suo stesso sangue, c’era un uomo di 59 anni che viveva in quella casa con la moglie ed i due figli. I paramedici giunti sul luogo hanno appurato che per l’uomo non c’era più nulla da fare – troppo il sangue perso a causa delle ferite – e ne hanno dichiarato il decesso. Una tremenda tragedia familiare che a quanto pare è stata generata da dissidi interni tra l’uomo ed il figlio più grande.

Leggi anche ->Morte Gioele, la svolta: trovate tracce di sangue nei boschi

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Accoltella il padre per una lite: arrestato un 20enne a Messina

Secondo una prima ricostruzione della dinamica offerta dai carabinieri alla stampa locale, l’omicidio sarebbe stato compiuto dal figlio più grande 20 anni. Tra questo ed il padre c’erano dei dissidi che andavano avanti da tempo e questa notte il giovane si è introdotto nella camera da letto dell’uomo con in mano un coltello. Dopo aver assestato un paio di fendenti, il padre ha cercato di reagire ed è nata una colluttazione che è culminata con la morte del 59enne. Il ragazzo è già stato arrestato ed accusato di omicidio, per il momento rimarrà a disposizione delle indagini presso il Comando dei Carabinieri di Milazzo.

Uccide padre