Coronavirus, il direttore dello Spallanzani Vaia: “Basta paura, bisogna decidere”

0
3

In un lungo post Facebook il direttore dello Spallanzani Francesco Vaia invita il governo a prendere delle decisioni per uscire dalla paura.

L’ultima settimana di agosto ha portato alla consapevolezza che il contagio da Coronavirus sta tornando a crescere anche in Italia. La situazione al momento è sotto controllo, anche perché il numero di pazienti di ricoverati e di terapie intensive è ancora al di sotto della soglia di rischio. Anche l’infettivologo del Sacco di Milano, Massimo Galli, ha spiegato che attualmente la situazione è ben diversa da quella che il nostro sistema sanitario si è trovato a fronteggiare a marzo.

Leggi anche ->Coronavirus 26 agosto: quasi 1.400 nuovi positivi, tornano a salire

Con il numero di positivi in crescita, però, è inevitabile che gli italiani si domandino se da qui alle prossime settimane saranno costretti a rivivere il lockdown e temere per la vita propria e dei propri cari. A questi dubbi e timori ha risposto indirettamente il direttore dell’Ospedale Spallanzani, uno dei più avanzati d’Italia, Francesco Vaia. In un post Facebook, il medico scrive: “Buongiorno a tutti. Non è il tempo della paura né del panico ma della responsabilità”.

Leggi anche ->Briatore Covid | l’ironia di Selvaggia Lucarelli | ‘Cattivo vento sardo’ | FOTO

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Il direttore dello Spallanzani Vaia: “Chi deve decidere decida”

Buongiorno a tutti.Non è il tempo della paura nè del panico ma della responsabilità .Leggo negli occhi di tutte le…

Pubblicato da Francesco Vaia su Mercoledì 26 agosto 2020

Il medico non vuole certo negare l’esistenza del virus né prendere sottogamba il rischio di una nuova diffusione di massa, ma ritiene che adesso i tempi siano maturi per convivere con la difficile situazione attuale. Bloccare il Paese ed acuire la sensazione di paura dei cittadini non è un’opzione, a suo avviso il governo adesso ha la responsabilità di gestire la situazione con normative e regole che permettano la convivenza con il virus al minimo rischio.

Nel post infatti si legge: “Sobrietà , equilibrio , responsabilità , decisioni da prendere ormai non più procrastinabili questi i nostri temi”, insomma, sottolinea Vaia: “Ora chi deve decidere decida”. Ma a quale decisioni e misure fa riferimento il medico? Poco dopo spiega che la priorità è impedire ai positivi asintomatici di spostarsi e diffondere il virus. In secondo luogo è necessario aumentare le aule delle scuole per escludere la possibilità che diventino dei focolai. Quindi bisogna offrire un servizio di trasporto pubblico più efficiente e sicuro attraverso l’acquisto di nuovi mezzi. Quindi conclude scrivendo: “Usciamo da questo brutto sogno riprendendo in mano la speranza ma anche la capacità decisionale dimostrando nei fatti di essere un grande Paese”.