Aspirante insegnante uccisa a colpi di pistola dopo un incidente stradale

Una 21enne che aspirava a diventare un’insegnante ed il patrigno sono stati uccisi a colpi di pistola dopo un incidente stradale.

Tutta la comunità di Georgetown, South Carolina, è sotto shock per il duplice omicidio avvenuto lunedì notte. Le vittime sono Laura Ashley Anderson, 21enne studentessa che aspirava a diventare un’insegnante, ed il patrigno Charles Nicholas Wall. La giovane si trovava nella via davanti alla sua prima casa e attendeva il patrigno per ricevere le chiavi dell’appartamento. Mentre attendeva in auto l’arrivo dell’uomo, Laura è stata colpita da un veicolo.

Leggi anche ->Sospettato di omicidio, teneva le sue vittime nel freezer: scoperto dopo 3 anni

Il guidatore del mezzo che ha perso il controllo e colpito l’auto posteggiata è sceso dal mezzo in evidente stato alterato ed invece di scusarsi per l’accaduto ha estratto una pistola ed ha sparato alla giovane. In quel momento è giunto il patrigno di Laura, il quale ha cercato di intervenire per evitare che la ragazza venisse uccisa. Purtroppo, però, è stato colpito ed ucciso pure lui. Prima di fuggire, l’uomo ha sparato anche ad una terza persona, Paul McConnell, al fine di eliminare ogni testimone. L’uomo si trova ricoverato in gravi condizioni, ma dovrebbe sopravvivere.

Leggi anche ->Sparatoria a Miami: dichiarata morta cerebralmente una bambina di 7 anni

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Aspirante insegnate uccisa a colpi di pistola dopo un incidente d’auto

I colpi di pistola hanno allertato il vicinato che ha immediatamente richiesto l’intervento della polizia. Proprio la denuncia dei neo vicini di Laura ha permesso agli agenti di rintracciare ed arrestare il colpevole. Il sospetto assassino sarebbe Ty Sheem Ha Sheem Walter III, un ragazzo di appena 23 anni. Il giovane, che avrebbe dato inizio ad una carneficina senza motivo, si trova adesso in carcere e si deve difendere dalle accuse di duplice omicidio e resistenza all’arresto.

Kimberly Wall, madre di Laura e moglie di Charles, non riesce a capacitarsi della tragica morte dei suoi cari. In un post pubblicato sui social la donna si chiede come sia potuto accadere: “Sono devastata. Ho il cuore a pezzi. Sono confusa. Arrabbiata. Io proprio non riesco a capire. Chi spara a degli innocenti?”.