Scuola | Crisanti | ‘Soglia massima di febbre a 37,1° per gli studenti’

Secondo Andrea Crisanti, genetista, c’è un valido motivo per abbassare l’attuale soglia di temperatura corporea massima per gli studenti a scuola.

scuola temperatura
A scuola la temperatura corporea oltre la quale impedire l’accesso degli studenti dovrebbe essere abbassata per Crisanti Foto dal web

Il genetista Andrea Crisanti propone di abbassare la soglia di temperatura corporea cui fare riferimento a scuola per intraprendere le dovute precauzioni del caso. “Da 37,5° andrebbe abbassata a 37,1° oppure 37,2°”.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus, Oms: “La pandemia sta rallentando nel mondo”

Per Crisanti “quello attuale è un valore davvero inadeguato per i giovani, che sono nella maggior parte dei casi asintomatici. E ci vorrebbero strumenti uguali per ogni istituto del nostro Paese, in maniera tale da avere una uniformità di fondo”. Secondo Crisanti sarebbe necessaria anche l’introduzione di sistemi automatici allo scopo di verificare anche il corretto utilizzo della mascherina.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Coronavirus, Billionaire: trasferito in terapia intensiva uno dei dipendenti

Scuola, secondo Crisanti le mascherine sono una misura imprescindibile

Esistono, come lui stesso informa, apparecchiature capaci di dare un valore positivo o negativo in tal senso nel giro di un secondo. Dubbi poi ci sono anche su quella che è la necessità di rispettare il distanziamento sociale. Un pò come per le discoteche, anche a scuola sarà davvero molto complicato fare si che ciascuno studente resti a massimo un metro di distanza dagli altri. Proprio per questo motivo l’impiego della mascherina andrà evidenziato. “Sarà la misura di sicurezza prioritaria, anche per i bambini”, conclude Crisanti.

LEGGI ANCHE –> Come sta Flavio Briatore, polemiche per il ricovero fuori dal reparto Covid