Coronavirus, Oms: “La pandemia sta rallentando nel mondo”

0
5

L’Oms ha condiviso i dati sulla pandemia in riferimento alla settimana scorsa: il contagio nel mondo ha subito un rallentamento.

Per il secondo giorno di fila i dati condivisi dalla Protezione Civile in Italia mostrano un calo dei contagi giornalieri. Nelle ultime 24 ore sono stati riscontrati 878 positivi contro i 953 del giorno precedente. Fa ben sperare il fatto che, a differenza di ieri, il risultato è arrivato nonostante il numero cospicuo di tamponi (72 mila contro i 43 mila del giorno precedente). Da mesi, tuttavia, è ormai chiaro che le variazioni giornaliere non riescono a fornire un quadro concreto dell’andamento del contagio e per comprendere se c’è stata una diminuzione della diffusione bisognerà attendere il report settimanale.

Leggi anche ->Coronavirus, OMS: la pandemia durerà minimo due anni

Buone notizie sono giunte dall’Oms. L’Organizzazione mondiale della sanità ha infatti condiviso nelle scorse ore il report settimanale sull’andamento della pandemia nel mondo. I dati raccolti mostrano un lieve rallentamento della diffusione dei contagi in tutto il mondo. In particolar modo c’è stato un rallentamento in America, mentre la tendenza è inversa nel sud est asiatico e nel mediterraneo orientale.

Leggi anche ->Covid, la rabbia di una soccorritrice di Milano: “Ho paura di voi”

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Oms: contagio coronavirus rallenta nel mondo

In base ai dati condivisi dall’Oms, nella settimana che va dal 17 al 23 agosto ci sono stati 1,7 milioni di nuovi casi e 39 mila vittime. Questi numeri mostrano una diminuzione del 5% dei nuovi contagi e del 12% delle vittime rispetto alla settimana precedente. Come anticipato sopra la diminuzione più consistente si è verificata negli Stati Uniti, dove si è registrato un calo dell’11,35% di casi confermati. In diminuzione i nuovi casi anche in Europa (-0.9%) ed in Africa (-8,4%).