Otranto | tre giovani trappers milanesi devastano il centro storico

0
1

Tre giovani trappers, cantanti che piacciono ai giovani d’oggi, mettono a ferro e fuoco il centro storico di Otranto. La Polizia li prende.

Otranto trapper
Ad Otranto tre trapper fanno quello che vogliono devastando il centro storico Foto dal web

L’idiozia di tre cosiddetti ‘trapper’, tutti originari di Milano, ha causato diversi danni al centro storico di Otranto. I tre, in vacanza nella rinomata località turistica della provincia di Lecce, hanno imbrattato diversi monumenti del luogo oltre a creare disturbo ai residenti ed agli altri turisti.

LEGGI ANCHE –> Movida selvaggia, chiuso locale a Otranto: “Mille persone accalcate”

Diverse le segnalazioni giunte al locale commissariato di polizia, che si è subito attivato per individuare i tre giovani irrispettosi del senso civico e di qualunque morale. Nella loro opera assolutamente inqualificabile, i tre trapper hanno ricevuto manforte anche da alcuni loro ammiratori. Loro si fanno chiamare Fuoripericash, Diablobay666 e Digiosantana9 e hanno postato alcune canzoni sul web con tanto di videoclip. Le forze dell’ordine hanno setacciato i social network per agevolare le indagini e poterli identificare. E hanno scoperto diversi video in cui i colpevoli di diversi reati contro il bene e la quiete pubblici agivano senza freni.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Roma, la movida non si ferma, ignorate le misure di sicurezza

Otranto, ora è caccia anche a chi ha aiutato i tre trappers

Probabilmente anche con il consumo massiccio di alcolici. Agivano impunemente, convinti sulla base di chissà cosa di farla franca senza alcuna conseguenza. Alla fine, per prenderli, alcuni poliziotti si sono finti dei followers e hanno cominciato a seguirli su Instagram. Tra le imprese del trio di trapper, a quanto pare inseparabili, figura anche un bagno notturno in una fontana pubblica di Milano Marittina, in provincia di Ravenna. Episodio accaduto alcune settimane fa e dopo avere messo a soqquadro una pizzeria. Le forze dell’ordine sono alla ricerca anche degli altri giovani ammiratori che si sono uniti agli episodi di scompiglio urbano in sostegno ai tre cantanti.

LEGGI ANCHE –> Milano, 24enne accoltellato nella movida: le sue condizioni sono gravi