Home News Coronavirus, cinque mesi di ricovero: Cristian Persico muore a 34 anni

Coronavirus, cinque mesi di ricovero: Cristian Persico muore a 34 anni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:56
CONDIVIDI

Un’altra morte incredibile avvenuta in Italia a causa del Coronavirus con la scomparsa di Cristian Persico dopo cinque mesi di ricovero

Cristian Persico

Il Coronavirus è sempre molto presente sul territorio italiano con un aumento di casi positivi davvero importante negli ultimi giorni. E così c’è da registrare, purtroppo, un’altra scomparsa dopo cinque mesi di ricovero di un giovane 34enne Cristian Persico. Il ragazzo era stato ricoverato il 23 marzo ed è morto nel reparto di terapia intensiva del Papa Giovanni XXIII. Originario di Casnigo, il sindaco Enzo Poli lo ha voluto salutare così: “Ha combattuto per molto tempo la sua lotta contro questo terribile virus. Speravamo che ce la facesse, lo stavamo già aspettando in paese”.

Leggi anche –> Coronavirus, il 72% degli anziani è pronto a vaccinarsi

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Coronavirus, la triste vicenda di Cristian Persico

Inoltre, era il cugino di secondo grado di Emiliano Perani, il 36enne, residente a Casnigo, che è scomparso ad aprile al San Gerardo di Monza: “Abbiamo avuto così tante perdite — continua il sindaco Poli —, il nostro è un piccolo paese, ci conosciamo tutti, la sofferenza è davvero grande. Cristian era un ragazzo generoso, sempre solare e molto attivo nella comunità”. Cristian faceva parte di un’azienda che opera nel campo elettrico in Val Seriana: inoltre, era anche un volontario in oratorio, suonava il baghèt, l’antica cornamusa bergamasca e amava le escursioni in montagna. In ospedale era arrivato il 23 marzo con le sue condizioni che erano subito sembrate gravissime fino al ricovero in terapia intensiva.