Bimbo di 10 anni ucciso, accusata la madre: il commosso tributo del papà

Il padre di Dylan Freeman, un bimbo di 10 anni trovato morto domenica scorsa in una casa della periferia di Londra, non riesce a capacitarsi dell’accaduto.

E’ il famoso fotografo Dean Freeman il papà del bambino disabile di 10 anni trovato morto in un appartamento della periferia ovest di Londra domenica scorsa. Il tragico ritrovamento è avvenuto a Cumberland Park, nel quartiere di Acton, e la madre del ragazzo ed ex moglie di Dean, Olga Freeman, è state formalmente accusata di averlo ucciso. Nel ricordare il piccolo Dylan come un bimbo “bello, brillante, curioso e artistico”, l’uomo confessa di non poter neppure lontanamente comprendere come abbia potuto verificarsi una tragedia simile.

Leggi anche –>

Leggi anche –>

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

L’ultimo omaggio a un bimbo “bello e brillante”

Dean Freeman si trovava in “Spagna quando ha sentito la notizia scioccante e straziante, ed è oltremodo devastato”. “Era un padre amorevole e premuroso e anche se è divorziato da diversi anni, era sempre felice di trascorrere del tempo con suo figlio” hanno spiegato i suoi avvocati, aggiungendo che “Dean è stato toccato dai messaggi di sostegno che ha ricevuto dagli amici e chiede che i media rispettino la sua privacy e quella della sua famiglia in questo momento terribile”.

Lo stesso Dean ha dichiarato che “Dylan era un bambino bello, brillante, curioso e artistico che amava viaggiare, visitare gallerie d’arte e nuotare. Abbiamo viaggiato molto insieme nel corso degli anni, trascorrendo momenti memorabili in luoghi come Brasile, Francia e Spagna. Non riesco a rassegnarmi alla sua perdita”. Freeman è un fotografo di moda e lifestyle che ha pubblicato libri su David Beckham, le Spice Girls, Kelly Brook e Michael Bublé.

Quanto all’ex moglie Olga, quarantenne e originaria di Mosca, è già comparsa davanti ai magistrati a Uxbridge. A quanto pare al momento del fatto era da sola in casa col piccolo disabile, costretto a muoversi su una sedia a rotelle. Secondo le prime ricostruzioni dei giornali locali, sarebbe stata lei stessa a recarsi in una stazione di polizia poco le 2:30 del mattino. Quando poi gli agenti sono entrati nella sua abitazione di Cumberland Park hanno ritrovato il cadavere del bimbo.

EDS