Bambino morto | genitori lo nascondono in secchio di catrame

Orribile scoperta della polizia che viene a conoscenza di un bambino morto tenuto nascosto all’interno di un secchio di catrame dalla mamma e dal papà.

bambino morto catrame
Un bambino morto nascosto dai genitori Foto dal web

La polizia del Texas ha arrestato una coppia contro la quale ci sono gravissimi indizi i colpevolezza in merito a quanto successo al loro bambino morto e tenuto nascosto all’interno di un secchio di catrame. La vittima era un neonato di appena tre settimane di vita.

LEGGI ANCHE –> Bambino disabile di 10 anni trovato morto: arrestata la madre

Gli imputati sono Roland e Donna Grabowski, arrestati sabato 15 agosto con svariate accuse una più pesante dell’altra. Lo sceriffo della Contea di Collin aveva ricevuto una segnalazione anonima che riferiva di circostanze sospette che stavano accadendo in casa dei Grabowski. Finiti in manette, i due hanno mentito più e più volte nel corso del loro interrogatorio. Entrambi hanno però detto che del bambino morto si stava occupando un loro parente. Gli investigatori affermano che la coppia ha anche inviato un messaggio ad un loro amico, chiedendo di coprirli e fingendo che il bambino dell’amico fosse il loro Micha. Quest’ultimo però era già morto da tempo ed il suo corpicino è venuto fuori durante una perquisizione della polizia. Era avvolto in una coperta gettata in un secchio di catrame riposto in un capanno degli attrezzi.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Bambina morta | Alabama travolta nella tragica frana in Valtellina | l’addio

Bambino morto, i genitori mentono più volte alla polizia

La polizia di Collin ha parlato di evento tragico: “È sempre così quando muore un bambino, ma in questo caso c’è l’aggravante del tentato depistaggio tentato da quei due personaggi, che hanno provato a non farci trovare il cadavere del piccolo”. Ai loro amici i Grabowski avevano detto che Micah era morto per la sindrome della morte infantile improvvisa. Lo avevano trovato senza vita di notte nella sua culla, avevano raccontato in giro. Ma in qualsiasi ospedale del circondario non c’era stata traccia di soccorso o di ricovero. Si è anche scoperto che Roland Grabowski era un molestatore seriale, con reati risalenti al 2001.

LEGGI ANCHE –> Roma: morto bambino ferito con la pistola dal nonno